Il Barcellona è uno dei club più ricchi d’Europa e continuerà nella sua crescita grazie ad un ambizioso piano di potenziamento del settore commerciale. E’ quanto ha affermato il presidente del club blaugrana Josep Maria Bartomeou in un’intervista rilasciata al Financial Times. Secondo Bartomeu, il Barcellona, attualmente, si trova nella migliore posizione economica della loro lunga storia. I ricavi annuali infatti, in un solo decennio, si sono triplicati per assestarsi, per ora, a quota 530 milioni di euro. Solo il Real Madrid fa meglio con 604 milioni di euro.

Il nuovo Camp Nou per l’incremento dei ricavi

Il Barcellona ha i prezzi medi dei biglietti più bassi dei primi 15 club in Europa. Inoltre, può contare su una serie di sponsorship molto remunerative, che dipingono un “quadro” molto ricco per il club catalano: 30 milioni l’anno li riceve infatti solo dal suo sponsor di maglia, la compagnia aerea Qatar Airways. Bartomeu, in questo senso, ha sottolineato che i ricavi del Barcellona continueranno incessantemente a crescere. Per tale motivo, i 150.000 membri del club hanno votato per rinnovare e ampliare l’ormai vecchio Camp Nou, con un progetto che intende portare gli attuali 95.000 posti a sedere a toccare quota 105.000. Un piano destinato a realizzarsi entro il 2021. Il totale dei costi, in previsione, ammonterebbero a 600 milioni di euro; tuttavia il rinnovo dell’impianto si stima che possa aiutare il club a far crescere i fatturati fino all’incredibile soglia dei 700-750 milioni in quattro o cinque anni. 

Una strategia “globale”

Il nuovo stadio porterà il nome di uno sponsor, un altro passo in più verso una direzione orientata più al commerciale. Il club pensa in grande dunque, con una strategia globale (un settore in cui il Real Madrid ha eccelso) che l’ha portata poi dritta nel “cuore” degli Stati Uniti, grazie all’apertura di un nuovo ufficio a New York.