diritti tv mondiali 2026

Fox Sports, canale sportivo appartenente al gruppo Murdoch, dopo aver acquistato i diritti di trasmissione in Usa per le prossime due edizioni della Coppa del Mondo (2018-22), ha acquisito anche quelli per l’edizione del 2026. Fox e Telemundo, l’unità spagnola di Comcast Corp. NBC Universal, hanno poi provveduto ad assicurarsi anche quelli di altri importanti eventi, tra cui la Coppa del Mondo 2015 femminile e il beach soccer, per una somma non specificata.

Un miliardo di dollari per le prossime due edizioni in Russia e Qatar

Questi eventi sono alcune delle più importanti competizioni sportive del mondo ed è un privilegio disporre dei diritti,” Fox Sports ha detto in un comunicato. E se per il “pacchetto” di eventi appena citato le cifre non sono state rivelate, note sono invece quelle concordate nel 2010, quando Fox e Telemundo stabilirono un investimento di circa 1 miliardo di dollari per  assicurarsi i diritti di trasmissione delle edizioni 2018 e 2022 della Coppa del Mondo, sempre per gli Stati Uniti. Due mesi dopo, Russia e Qatar sono stati scelti come paesi organizzatori.

Il “problema” Qatar per Fox Sports

La maggiore preoccupazione per il canale di Murdoch, a fronte dell’investimento, ora è proprio per la manifestazione in Qatar, in cui in estate si toccano temperature elevatissime. Ciò significa che l’evento 2022 potrebbe essere spostato dalla sua tradizionale collocazione estiva giugno-luglio, come tuttavia non si auspica nemmeno l’ECA. In prospettiva, un accavallamento di date che potrebbero danneggiare commercialmente Fox Sports, in quanto l’evento qatariota causerebbe scontri con il già programmato calendario degli sport invernali Usa, guidati dall’avvio della seguitissima National Football League. Fox Sports ha acquistato i diritti della Coppa del Mondo con l’intesa che la competizione si svolga in estate come è dal 1930“, ha detto la società nel 2013, dopo che il presidente della FIFA Sepp Blatter sostenne di voler rivedere le date del torneo.

L’accordo per le edizioni 2018-22 vale quattro volte quello Espn

La decisione definitiva sulla data probabile di svolgimento arriverà quest’anno. Un portavoce della FIFA ha poi rifiutato di rivelare se Fox Sports sarà compensata per l’eventuale decisione di spostare l’evento calcistico mondiale, anche perché  il valore dell’accordo grazie al quale il canale di Murdoch trasmetterà le edizioni 2018 e 2022 è di quattro volte l’importo che ESPN ha pagato per le due edizioni precedenti della rassegna mondiale (quella dello scorso anno ha attirato i dati di ascolto più alti negli Stati Uniti). Questo accordo senza precedenti offre ai nostri telespettatori, e ai consumatori digitali il miglior calcio del mondo per i prossimi 12 anni,” ha sottolineato Joe Uva, presidente di Hispanic Enterprises and Content alla NBC Universal. Il valore dei diritti di calcio è in crescita a livello globale. In Inghilterra, la Premier League  questa settimana ha annunciato un accordo-record da 5,1 miliardi di sterline (6,9 miliardi di euro) per un accordo triennale da 168 partite in diretta a stagione a partire dalla stagione 2016-17. Da Murdoch, con Sky, un’offerta da oltre 4  miliardi di sterline per mostrare 126 gare, mentre BT Group, l’altra grande protagonista dell’accordo, pagherà 960 milioni per teletrasmettere il resto. L’asta di offerta, la più ricca del mondo di calcio, ha apprezzato quella del precedente triennio addirittura del 71%.

Fabio Colosimo

PrecedenteCaso Lotito, Abodi duro: “Carpi e Frosinone dannose? Conta solo il campo”
SuccessivoLeonardi si difende: “Tante inesattezze sulla crisi del Parma”
Nato a Roma nel 1984, dopo la facoltà di Scienze Politiche il salto nel giornalismo sportivo con una collaborazione triennale con Canale Inter.