West Ham United-La gloriosa società di Premier League del West Ham United, ha annunciato un utile record ante imposte di 10.3 milioni di sterline (12,9 milioni di euro) per la stagione 2013-14, mentre il co-proprietario del club David Sullivan, come ha rivelato C&F solo una settimana fa, ha intenzione di vendere il 20% delle azioni del club a nuovi investitori.

I risultati operativi del West Ham United

Per l’esercizio chiuso al 31 maggio 2014, in dettaglio, si segnala un miglioramento significativo sulla perdita dell’anno precedente, che ammontava a 4,5 milioni di sterline. Il fatturato ha registrato un importante incremento, nonostante una stagione chiusa con un anonimo 13esimo posto: con 114,8 milioni di sterline il club non solo ha superato gli 89,8 milioni della stagione ’12-’13, ma ha fatto registrare un vero e proprio record per la sua storia. La parte del leone l’ha fatta la voce legata ai proventi da diritti tv: la società inglese infatti, dalla voce, ha ricavato 96,3 milioni totali (a fronte di ricavi alla stessa voce che, l’anno scorso, si sono fermati a circa 66 milioni) in cui da segnalare vi sono importanti contratti stipulati con le emittenti televisive a pagamento Sky e BT Sport. Da segnalare anche una netta diminuzione percentuale degli stipendi in rapporto al fatturato e un incremento delle revenues legate alle partite (da 22,9 milioni a 24,9 milioni).

L’addio del West Ham United ad Upton Park: ora allo Stadio Olimpico

Il 2013-14 è stato un anno molto importante per gli Hammers. I vertici del West Ham United infatti, hanno firmato un accordo per vendere Boleyn Ground, meglio conosciuto come Upton Park, in vista dell’imminente “trasloco” allo Stadio Olimpico di Londra per la stagione 2016-17. Il passaggio al Parco Olimpico, è uno dei principali motivi alla base della decisione di cercare un acquirente per una quota da cedere del 20%.

Lo stesso Sullivan ha poi sottolineato come, d’accordo con l’altro co-proprietario, David Gold, il club voglia raccogliere 80 milioni di sterline per pagare una parte dei debiti che, attualmente, ammontano a 110 milioni di sterline (di cui 55 milioni di sterline dovuti proprio a Gold e Sullivan). Mi piacerebbe che qualcuno comprasse il 20% della società, il denaro finirebbe nelle casse del club“, ha detto al Sunday Telegraph aggiungendo poi di non aver intenzione di passare la mano, a meno che non si presenti un’offerta congrua al valore di mercato.

Giocheremo allo Stadio Olimpico, siamo un club che vale 400 milioni sterline e che vorrebbe pagare la maggior parte del debito. Ma se non dovesse succedere (l’ingresso di nuovi soci), scaveremo in profondità nelle nostre tasche per mantenere il club a galla. Abbiamo perso 30 milioni di sterline quando siamo retrocessi, e abbiamo fatto 10 milioni su carta l’anno scorso. Quando si passerà allo Stadio Olimpico vorremmo essere puliti dai debiti“.

 Fabio Colosimo

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here