Maggiori dettagli sulla costruzione delle infrastrutture e del budget stanziato per l’organizzazione della Coppa del Mondo 2018 in Russia, stanno emergendo con dati interessanti e sicuramente significativi. La regione di Samara, nella parte centro orientale della Russia europea, uno dei territori più industrializzati dell’intera nazione, ha in programma di spendere più di 1 ,245 milioni di euro nella sua fase di preparazione all’evento. E’ stato annunciato poi che in 20 città russe saranno allestiti i centri d’allenamento per le squadre nazionali che parteciperanno alla competizione che, invece, si giocherà in 11 città.

La componente stadio sul costo è di 13,4 miliardi di rubli, l’equivalente di circa 216 milioni di euro. Situato alle porte della città di Samara, lo stadio, con una capacità di 45.000, sarà collegato con le principali strade che conducono all’aeroporto e la città più vicina di Togliatti.

Sarà costruito poi un parcheggio di 80 ettari, così come una torre di blocco alta 240m, un hotel, il centro espositivo, e centri di ricerca. Il programma regionale di Samara prevede 58 eventi, in base alle informazioni provenienti da una riunione della commissione per la cultura, lo sport e la gioventù regionale.

I soldi che verranno spesi per i progetti regionali è di 912 milioni di euro, che comprende 284 milioni dal bilancio federale, 462 milioni dalla regione di Samara e dalla città di Samara e 165 milioni da “fonti nonbudget” (investimento mercato commerciale).

119 milioni direttamente dal bilancio federale sarà destinato alla ricostruzione dell’aeroporto internazionale di Kurumoch. Samara e Togliatti saranno poi collegati con una linea ferroviaria ad alta velocità, che passerà attraverso l’aeroporto Kurumoch, mentre Samara avrà una ferrovia urbana, che collegherà le zone della città.

I progetti per gli stadi a Yekaterinburg e Kaliningrad sono in corso di revisione da scrutatori del governo centrale a seguito di un accordo per ridurre le capacità di 35.000 posti, secondo il direttore generale dell ‘Arena del 2018Aleksey Milovanov. Tutti gli altri progetti legati agli altri stadi hanno invece già ricevuto l’approvazione del governo.

Lo stadio sull’isola di Krestovsky a San Pietroburgo è completo al 60%. In Saransk e Volgograd, saranno invece installati padiglioni provvisori per aumentare la capacità, che verranno rimossi dopo la Coppa del Mondo.

Fabio Colosimo

Annulla modifiche

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here