Il Leeds United ha negato che il suo attuale proprietario, Massimo Cellino, sia “pronto a vendere” la sua quota di controllo del 75% del club, ma ha confermato che ci sarebbero stati dei colloqui con i rappresentanti di un gigante della Formula Uno.

Cellino è aperto alle offerte di investimento, si capisce, ma ha negato con veemenza di essere gia’ pronto ad allontanarsi dal club che ha acquistato dalla Gulf Finance House Capital nel mese di aprile. La Red Bull aveva dichiarato di essere pronta a “prendere il pieno controllo” del Leeds, ma in una breve dichiarazione il produttore di bevande energetiche ha specificato che non aveva ancora proposto al club di Premiership “una vera e propria partnership”.

“Possiamo confermare che la Red Bull non ha intenzione di prendere il controllo del Leeds Utd attraverso una partecipazione nel club”, ha dichiarato Cellino, “Non e’ vero al 100 per cento e le voci sono irrispettose. Ho parlato con una persona che ha detto che stavo lavorando per la Red Bull, ma gli ho detto che non gli ho mai incontrati prima e non so bene cosa voglia fare la Red Bull, so solo che vuole non sto vendendo il club”.

Alberto Lattuada 

PrecedenteParma, con la Juventus nuove casacche verdi: poi all’asta per beneficenza
SuccessivoEuro 2024, per l’assegnazione la Uefa aspetterà prima quella delle Olimpiadi
Alberto Lattuada è nato a Milano e da sempre è appassionato di calcio e finanza. Ha scritto per diversi siti specializzati nel mondo del calcio e del forex. Dal novembre 2013 dedica anima e corpo allo sviluppo e alla crescita del portale CalcioeFinanza.it