La Juventus «è la squadra da battere» ma noi «sappiamo di avere grandi potenzialità»: lo ha detto Francesco Totti intervistato dal canale sportivo di al Jazira in Francia, BeinSport, prima della sfida di Champions League contro il Manchester City.

Il capitano giallorosso dunque non si sbottona, sottolineando però la bontà della campagna acquisti fatta da Walter Sabatini questa estate:«Tutti si aspettavano la stessa partenza dello scorso anno – ha detto il capitano giallorosso – stiamo disputando grandissime partite, abbiamo un grande gruppo, sono stati acquistati giocatori importanti e abbiamo una rosa competitiva. Come i tifosi e i giornalisti, anche noi ci aspettiamo una grande Roma».

Gli obiettivi? Francesco Totti, 38 anni, sogna un nuovo grande trionfo della sua squadra, dopo lo scudetto del 2001:«Scudetto, Champions e Coppa Italia, anche se questa è meno importante, è sempre una coppa».

Ma è sempre la Juventus ad avere il ‘fardello’ di squadra obbligata a vincere:«La Juve – continua Totti – è campione in carica, non ha venduto, si è rafforzata. Noi siamo in questo momento la seconda squadra, quella da battere è la Juve, anche se noi sappiamo di avere grandi potenzialità».

Il ritorno in Champions è stato «emozionante»: «a Roma poi – ha detto Totti – ha un valore differente. All’esordio sapevamo di poter affrontare una partita difficile sulla carta. Invece in campo è stato tutto più semplice».

Fabio Colosimo

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here