under armour Barcellona

 

barcellona logo magliaA Barcellona hanno iniziato a monetizzare La Masia sotto l’aspetto economico. Finora, le giovanili del club azulgrana avevano contribuito a coltivare giocatori per la prima squadra, con particolare rilevanza negli ultimi anni, dove sono stati vinti tutti i titoli possibili con una formazione di partenza costituita in gran parte da giocatori provenienti dal vivaio. Ma La Masia sta cominciando ad essere un business, come si evince dallo studio Informe Prime Time Sport, citato da Marca, che è stato presentato nell’ambito del Soccerex Global Convention.

Negli ultimi 11 anni il Barcellona ha incassato 112,7 milioni di euro dalla vendita di giocatori formati nel settore giovanile. Una cifra importante che è aumentata nel corso degli anni. Nelle ultime due stagioni, il club ha incassato 65,9 milioni dalla vendita dei giocatori fatti in casa, cifra che rappresenta oltre il 60% delle vendite totali di queste due stagioni. I trasferimenti di Cesc Fabregas e Thiago Alcantara sono stati fondamentali perché hanno portato ben 58 milioni nelle casse del club catalano che ha raggiunto poi il totale grazie a cessioni minori, che salvo nei due casi precedenti e in quello di Bojan alla Roma, non ha mai superato i 10 milioni.

Lo studio sottolinea, inoltre, come il Barcellona sia stato uno dei principali attori del mercato estivo. Il club catalano ha investito 157 milioni, la cifra più alta nella sua storia per l’acquisto di giocatori, ed il secondo in Europa, superato solo dal Manchester United. L’impossibilità di fare mercato nelle prossime due sessioni per la sospensione della Fifa, ha costretto il ds Zubizarreta ad investire pesantemente questa estate, con l’acquisto più costoso che è stato quello di Luis Suarez per cui il Barca ha pagato 81 milioni. Nel computo totale, la Liga ha ridotto, per il terzo anno consecutivo, il debito, grazie alle cessioni. Un qualcosa di sorprendente se si considera che tre dei cinque club che hanno investito più soldi sono spagnoli: Barcellona (157 milioni), Real Madrid (120) e Atletico Madrid (105). La ragione è che a questi acquisti hanno fatto da contraltare importanti cessioni, come nel caso di Real Madrid e Atletico.