Il campionato bulgaro ha reso pubblico il reddito relativo ai propri diritti televisivi per la stagione 2013-14, che mostra la disparità tra le offerte televisive nazionali dei grandi campionati dell’Europa occidentale e quelli più povera dell’Europa orientale. Ludogorets Razgrad è stato il più grande beneficiario dopo che il club ha vinto il suo terzo titolo consecutivo, ricevendo 500.000 BGN (250.000 euro). TV7, che detiene i diritti televisivi per il campionato, paga 4,5 milioni di BGN (2.25 milioni di euro) a stagione. I club hanno approvato la distribuzione del reddito TV sullo stesso modello della stagione precedente con il 40% che è equamente ripartito tra le squadre partecipanti. Il 30% è stato assegnato in base alla classifica vista nella prima metà della stagione e il 15% dell’ultima tranche è stata divisa rispetto alla posizione in classifica vista nel finale di stagione. L’ultimo 15% è stato ripartito trale sei squadre che giocano le partite sotto i riflettori; secondo questa distribuzione ognuna delle 14 squadre del Gruppo A partecipanti alla scorsa stagione hanno ricevuto almeno 128.000 BGN (64.000 euro).

Come vengono ripartiti i proventi

Le sei squadre che giocano le partite sotto i riflettori, Ludogorets, CSKA, Levski, Beroe, Chernomorets e Lokomotiv Plovdiv ricevono 112.500 BGN (56.250 euro) a titolo di risarcimento per il costo delle infrastrutture di illuminazione. La seconda e la terza nella classifica finale del Gruppo A, il CSKA e il Litex, riceveranno 480.000 BGN(240.000 euro). Il Levski, che ha chiuso quinta, riceverà 420.000 BGN (210.000 euro), mentre il club che riceverà meno soldi dalla TV sarà il Neftohimic Burgas, con circa 160.000 BGN (80.000 euro). Le squadre che giocano nella Coppa di Bulgaria riceveranno anche una quota di 400.000 BGN (200.000 euro) come reddito TV. Il vincitore della coppa, il Ludogorets, ricevera’ 50.000 BGN (25.000 euro) e la finalista perdente, il Botev Plovdiv, 30.000 BGN (15.000 euro).