Zdenek-ZemanIl nuovo Cagliari è pronto a ripartire da Zdenek Zeman. Ma l’assalto finale al tecnico boemo sarà formalmente lanciato dopo che saranno definiti i ruoli all’interno della società con il cda in programma forse mercoledì prossimo. L’allenatore ex Foggia, Roma e Lazio sarebbe la prima sorpresa dell’era Giulini: una sorta di “biglietto da visita” del nuovo corso a pochi giorni dal passaggio di consegne con l’addio, dopo 22 anni al timone, di Massimo Cellino.

I primi contatti informali ci sono già stati e l’intesa di massima sarebbe una questione di ore: per il nuovo proprietario Tommaso Giulini, Zeman è sicuramente la prima opzione. Ma adesso la scelta spetta a Zeman: tra il Cagliari e il boemo ci sarebbe di mezzo la tentazione Bologna, con un progetto simile a quello andato in porto tre anni fa a Pescara con la promozione in A. Un’impresa che allora spalancò di nuovo al tecnico le porte della panchina della Roma.

Anche con il Cagliari però ci sarebbero le basi per un’avventura ambiziosa, come piace a Zeman: la piazza chiede gioco e gol (marchio di fabbrica del tecnico del Foggia dei miracoli), per provare ad andare oltre la salvezza. Nuovo mister e nuovi schemi: dal 4-3-1-2 inventato da Ballardini, perfezionato da Allegri e portato avanti negli anni scorsi (con sempre meno convinzione però nelle due ultime stagioni) si passerebbe al 4-3-3. Per gli attaccanti, il Cagliari non dovrebbe fare follie sul mercato: in quel settore l’anno scorso il problema e’ sempre stato l’abbondanza. Tra le punte a disposizione c’e’ anche Sau, giocatore che Zeman conosce bene dai tempi del Foggia.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here