Massimo Zanetti, patron della Segafredo, ha ritirato la  disponibilità ad investire nella gestione del Bologna calcio, di cui è socio di minoranza. Lo ha spiegato una nota di Massimo Zanetti Bevarage group, dicendo che «in relazione anche all’imminente quotazione in Borsa del nostro gruppo e a ciò che tale decisione comporta, siamo giunti nostro malgrado alla conclusione che un investimento così importante non presenta i presupposti di compatibilità e sostenibilità con la scelta strategica che abbiamo compiuto». 

Comunque Zanetti ha ringrazia il presidente della società Albano Guaraldi, e il sindaco di Bologna, Virginio Merola: «Ringraziamo il Presidente Guaraldi per la disponibilità a favorire un nostro intervento”  ha continua la nota  “nonché il Sindaco di Bologna Merola per aver cercato di agevolare in ogni modo un’eventuale nostra decisione in tal senso». Proprio di oggi inoltre è la notizia al termine del Cda del Bologna della volontà del presidente Guaraldi di non mollare la guida della società e di provvedere ad adempiere a tutti gli impegni finanziari e agli obblighi per l’iscrizione al campionato di calcio di serie B