«Sono stato autorizzato da Cellino a trattare per lo stadio a nome del Cagliari Calcio». Parola di Luca Silvestrone, emissario del fondo americano che in queste settimane ha giocato un ruolo decisivo e che stanotte ha partecipato alla riunione a Miami che ha sbloccato il passaggio di proprietà del club rossoblù al gruppo Usa per una cifra intorno agli ottanta milioni di euro. «Cellino si è dimostrato persona brava ed intelligente – spiega Silvestrone all’ ANSA – ci ha detto che è pronto a rivedere tutti gli accordi presi con il fondo se lo stesso fondo dovesse avere problemi insormontabili con la burocrazia per lo stadio. E questo gli fa un grande onore».

Questione di pochi dettagli

Un lungo incontro, quello appena conclusosi a Miami: «Cellino e Dan Meis si sono trovati d’ accordo da subito – aggiunge il manager emiliano – la riunione è andata anche meglio del previsto, abbiamo programmato tutto, dal pagamento di una caparra all’ ingresso nella società a scaglioni». Ora per Silvestrone una nuova missione: sarà a Cagliari già da dopodomani, venerdì 30, per la questione stadio. «L’ importante è che sia tutto a posto nel più breve tempo possibile perchè dobbiamo impostare la stagione», ha concluso Silvestrone.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here