GansoUna gaffe clamorosa, un’uscita di cattivo gusto, una castroneria per parare i colpi delle indiscrezioni di mercato. Un’uscita infelice per smentire una voce che ieri si è diffusa in Brasile. Così si spiega la scelta del presidente del San Paolo, Carlos Miguel Aidar, che rischia di creare l’incidente diplomatico tra il Napoli e il Paese Carioca.

In merito al presunto interessamento del club partenopeo per il centrocampista Paulo Henrique Ganso, già in passato accostato all’Italia, ha dichiarato: “Non basterebbero i soldi di tutta la camorra”. Sono esattamente le parole riportate dal sito del quotidiano brasiliano Uol.

“Il San Paolo non deve vendere giocatori, è un club che compra, io ho promesso di costruire una squadra che lotti per vincere e non posso cedere i calciatori che ci danno maggiori chance di successo. Non credo che il Napoli, con tutto il rispetto, abbia la possibilità di prendere il giocatore che ha una valutazione di 25 milioni di euro, anche perchè ormai la camorra non ha tutto questo potere e in ogni caso il San Paolo non ha intenzione di vendere Ganso”.