La UEFA ha detto ieri che continuerà le sue indagini sulle possibili irregolarità nelle finanze di nove club europei, sulla base delle nuove norme richieste dalle istituzioni per contenere le loro perdite, ma non ha ancora rivelato ufficialmente il nome delle squadre.

La settimana decisiva

“Ulteriori informazioni saranno fornite quando il processo sarà completo”, ha detto un portavoce della UEFA dopo le notizie uscite su diversi organi di stampa, e ha aggiunto come i grandi club con ingenti spese, come Manchester City e Paris Saint Germain, abbiano avuto la possibilità di risolvere le violazioni delle regole del “Financial Fair Play“. Se è così avranno fatto saranno dunque libere di partecipare alla prossima UEFA Champions League. Secondo fonti vicine all’organo continentale del calcio europeo i dettagli di questi accordi potrebbero essere noti già questa settimana.