kakàSe il tecnico del Brasile, Felipe Scolari, che ieri era in tribuna al Meazza per assistere al derby e osservare Kakà, dovesse fare le sue scelte in vista del mondiale sulla base delle valutazioni di mercato, per l’ex pallone d’oro rossonero le chance di tornare ad indossare la casacca della Selecao sarebbero bassissime. Così come per Pato e Robinho.

Secondo uno studio realizzato dalla società di consulenza Pluri Consultoria sul valore di mercato dei primi 100 giocatori brasiliani, Kakà, che solo due stagioni fa, quando militava nel Real Madrid, era quinto nella graduatoria generale, si piazza ora solo al 67esimo posto con una valutazione di 6,9 milioni, in calo di circa il 60% rispetto allo scorso anno.

Una flessione pressoché analoga a quella registrata nelle valutazioni di Pato. L’ex centravanti rossonero, ceduto al Corinthians lo scorso gennaio, dopo aver raggiunto nel 2011 il terzo posto tra i calciatori brasiliani più valutati, è finito al 39esimo in classifica generale, con un valore stimato in circa 11,5 milioni, in calo del 56,1% rispetto al 2012.

Una sorte analoga a quella di un’altro protagonista dello scudetto vinto dal Milan di Massimiliano Allegri nella stagione 2011/2012: Robinho. Anche per lui la discesa è precipitosa. Dodicesimo nel 2011, 31esimo lo scorso anno e 85esimo nel 2013, con una valutazione di 5,9 milioni (-44,3%).

pato e robinho esultanza

Per quanto riguarda le posizioni di vertice Neymar si conferma invece per il terzo anno consecutivo il giocatore più valutato del Brasile, con una valutazione di 67,4 milioni (+22,5%), seguito da Hulk (+17,3 a 46,2 milioni) e da un altro ex rossonero: Thiago Silva. L’ex difensore centrale del Milan, dalla scorsa stagione in forze al PSG, ha un valore di mercato stimato in 36,9 milioni (-8,9%).

Tra i brasiliani che militano in Serie A il primo della classifica stilata da Pluri Consultoria è centrocampista della Lazio Hernanes, valutato 26,1  milioni (+44,2%). Se il Profeta non dovesse rinnovasse il contratto con il club biancoceleste fino al 2018 potrebbe essere ceduto all’estero (si parla di Tottenham, Liverpool, Arsenal e Atletico Madrid) già nella sessione di mercato di gennaio. In tal caso nei primi 20 posti della classifica non ci sarebbero più giocatori della Serie A.

SCARICA LO STUDIO INTEGRALE

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here