Inter, conti ok per il FPF nel 2022/23. «Prevediamo di rispettarlo anche nel 2023/24»

Il club nerazzurro conferma di avere rispettato gli obblighi indicati dalla UEFA per quanto riguarda il bilancio al 30 giugno 2023.

Oaktree escussione pegno
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images)

L’Inter ha rispettato i paletti della UEFA per il Fair Play Finanziario nel 2022/23 e si aspetta di rispettarli anche nel 2023/24. È quanto emerge dai conti del primo semestre di Inter Media and Communication, la controllata in cui confluiscono i ricavi da sponsor e diritti televisivi.

«Sottolineiamo che, basandoci sui risultati consolidati del gruppo per l’esercizio chiuso al 30 giugno 2023, abbiamo raggiunto l’obiettivo finanziario fissato per quest’anno in conformità con l’Accordo di Conciliazione firmato con la UEFA nell’agosto 2022. Pertanto, non è stato necessario trattenere alcun contributo finanziario dai premi in denaro dovuti nella stagione sportiva 23/24», si legge nella nota. Rispetto alla nota pubblicata lo scorso febbraio sempre da Inter Media and Communication, quindi, il club nerazzurro ha confermato di avere rispettato gli obblighi indicati dalla UEFA (a febbraio la società aveva spiegato di «prevedere» di aver rispettato i paletti).

Inoltre, l’Inter si aspetta di rispettare le indicazioni anche nella stagione 2023/24. «Basandoci sui risultati dell’anno in corso e sulle proiezioni più aggiornate per il resto dell’anno fiscale, prevediamo di raggiungere l’obiettivo finanziario fissato dall’Accordo di Conciliazione anche per l’esercizio che si chiuderà il 30 giugno 2024», conclude il club nerazzurro.