Bat Cam e droni: la Serie A punta sulla tecnologia per la Supercoppa

Lega Serie A adotterà il massimo standard utilizzato in Campionato, implementato sino a 26 telecamere ed ulteriormente integrato in campo.

Supercoppa italiana telecamere
(Foto: Yasser Bakhsh/Getty Images)

Quest’anno la EA SPORTS FC Supercup si giocherà in Arabia Saudita, in ossequio alla strategia internazionale di allargamento della base di fan della Serie A, perché nella area del Medio Oriente il 50% della popolazione ha meno di 35 anni e assistiamo a un interesse sempre crescente per il calcio.

L’Al-Awwal Park Stadium di Riyadh si appresta ad ospitare lo spettacolo della competizione, che dal 18 al 22 gennaio 2024 vedrà Napoli, Inter, Lazio e Fiorentina affrontarsi secondo un nuovo format con quattro club finalisti. Tutte e tre le gare della competizione saranno realizzate utilizzando un livello produttivo di assoluta eccellenza e tecnologie di ripresa all’avanguardia.

Lega Serie A adotterà, infatti, il massimo standard utilizzato in Campionato, implementato sino a 26 telecamere ed ulteriormente integrato in campo, in particolare dal titolare dei diritti televisivi Mediaset e dal Broadcaster sul Territorio, per un totale di 36 videocamere.

I tifosi da casa potranno assistere ancora una volta a un grande spettacolo, con riprese coinvolgenti e grafiche interattive, grazie all’impiego di telecamere che montano ottiche cinematografiche, gimbal, tra cui quella denominata “Bat Cam”, movimentate in area panchine, tribune e retro-porta ed utilizzate anche per la costruzione di Clip, oltre a steadycam full frame Sony “Venice” con focus puller, in modalità RF, che forniranno punti di vista inediti ed accattivanti.

Il supporto di Replay in Super Slow Motion da 3x a 8x consentirà anche la realizzazione di filmati ad elevato impatto visivo, permettendo ai telespettatori di apprezzare nel dettaglio ogni gesto tecnico. Ulteriori innovazioni saranno rappresentate oltre che dal drone, in grado di realizzare spettacolari riprese aeree, anche dalla Sky Cam che lavorerà in campo e sulle tribune, garantendo una narrazione sia tattica sul gioco che emozionale sul pubblico. Infine, il cosiddetto “Intelli Jib” in Super Slow Motion, collocato in retro porta, garantirà immagini uniche dell’area piccola e dell’interno della porta.

«Da quando abbiamo avviato la trasformazione in Media Company della Lega Serie A la nuova sfida è quella di rendere la partita sempre più un evento di vero intrattenimento. Continuiamo ad alzare il livello di qualità delle riprese dei nostri match, attraverso le migliori tecnologie disponibili e sperimentando dispositivi innovativi», ha dichiarato l’Amministratore Delegato di Lega Serie A Luigi De Siervo.

«È infatti importante riuscire a raccontare l’evento enfatizzando gli aspetti spettacolari ed emotivi per coinvolgere il telespettatore sempre più in modalità immersiva. In questa nuova formula a quattro squadre della EA SPORTS FC Supercup garantiremo i massimi standard produttivi per tutte e tre le gare che si giocheranno in Arabia Saudita per offrire un grande spettacolo dedicato ai milioni di spettatori che, attraverso i nostri broadcaster, assisteranno alle partite collegati da oltre 180 Paesi in tutto il mondo», ha aggiunto. Oltre a Mediaset che trasmetterà le partite in Italia e nel resto del mondo la competizione sarà distribuita da circa 40 broadcaster, per un totale di oltre 180 territori.