Supercoppa, con Final Four bis una tra Atalanta e Fiorentina in Arabia

Se fosse mantenuto il nuovo format, una delle due squadre andrebbe in Arabia Saudita per giocarsi il torneo durante il prossimo anno.

Supercoppa italiana 2024 squadre
(Foto: GIUSEPPE CACACE/AFP via Getty Images)

La fine dei quarti di finale di Coppa Italia per un lato del tabellone ha già prodotto la prima semifinale del torneo per la sua edizione 2023/24. Una tra Atalanta e Fiorentina – che hanno eliminato rispettivamente Milan e Bologna – volerà a Roma per conquistare il trofeo contro una delle altre tre squadre rimaste in gioco: Lazio, Juventus e Frosinone.

Il successo dei bergamaschi ha prodotto però anche un altro effetto. Qualora il prossimo anno fosse riproposta la Supercoppa italiana con il formato Final Four, a volare in Arabia Saudita sarebbe sicuramente almeno una tra Atalanta e Fiorentina (in qualità di finalista della Coppa Italia, da capire poi se vincente o perdente).

Tutto è legato alla riproposizione del nuovo format, cosa che al momento non è assolutamente scontata. In ogni caso, a poco più di metà stagione l’eventuale nuova Final Four sta già prendendo forma. Detto di una tra Atalanta e Fiorentina, dall’altra parte del tabellone andranno sicuramente in finale una tra la Lazio e la vincente di JuventusFrosinone.

Supercoppa italiana 2024 squadre – Le ipotesi nella situazione attuale

In campionato, attualmente, sembra che Inter e Juventus siano destinate a conquistare i due posti riservati alla prima e alla seconda in Serie A. Questo significa che, se la situazione non cambiasse, la nuova edizione della Supercoppa italiana sarebbe composta dalle seguenti squadre:

  • Inter
  • Juventus
  • Atalanta/Fiorentina
  • Lazio/Juventus-Frosinone

Qualora la Juventus dovesse occupare anche un posto da finalista in Coppa Italia, a quel punto, come previsto dal regolamento, entrerebbe in gioco la squadra terza in classifica in campionato. La posizione è attualmente occupata dal Milan, ma con un girone di ritorno intero da giocare tutto si può ancora stravolgere.