Ruud Gullit denunciato dai figli: non ha pagato gli alimenti per mezzo milione

L’olandese doveva riconoscere 7.200 euro al mese all’ex moglie Cristina Pensa, ma dal 2017 ha smesso di pagare.

gullit
Ruud Gullit (Photo by Handout/Laureus via Getty Images)

Guai per Ruud Gullit. L’ex campione d’Europa con il Milan e l’Olanda, infatti, è stato denunciato dai figli per il mancato versamento dell’assegno di mantenimento in seguito al divorzio dalla moglie. La denuncia è stata presentata alla Procura della Repubblica di Vibo Valentia dove i due ragazzi risiedono. Il reato ipotizzato punisce chi «si sottrae agli obblighi di assistenza inerenti alla responsabilità genitoriale, alla tutela legale o alla qualità di coniuge».

Quincy Georges Dil e Cheyenne Dil, di 32 e 29 anni, sostengono che l’ex campione rossonero, dal 2017, non ha versato gli alimenti accumulando un debito di circa 500 mila euro. I fratelli sono nati dall’unione di Gullit con la modella Cristina Pensa. Il matrimonio tra loro è durato solo un anno, prima della separazione legale con i due bambini che furono affidati alla madre.

Dopo una prima decisione del tribunale di Londra, la causa era passata al Tribunale di Milano che, modificando parzialmente le precedenti condizioni, aveva stabilito che la quota di sostentamento economico per Quincy e Cheyenne fosse di 7.200 euro al mese. I fratelli sostengono che dopo l’accordo raggiunto tra i genitori per regolarizzare i pagamenti precedenti, Gullit, dal 2017 avrebbe smesso di pagare. Vista la loro maggiore età, secondo quanto si è appreso, dovrebbe essere il padre a chiedere al giudice di rivedere o revocare l’obbligo di versamento dell’assegno.