Scommesse, i legali di Tonali oggi in FIGC: patteggiamento vicino

Il Newcastle starebbe valutando di escludere il centrocampista italiano dagli allenamenti con il resto della squadra, anche se la squalifica che infliggerà la Procura Federale non impone nessun divieto di questo tipo.

Patteggiamento Tonali scommesse
Sandro Tonali (Foto: Stu Forster/Getty Images)

Quella contro il Crystal Palace sarà l’ultima partita della stagione di Sandro Tonali. Il centrocampista italiano del Newcastle, infatti, aspetta di ricevere la squalifica per il caso scommesse con le ultime informazioni che parlano di un periodo minimo di 12 mesi lontano dai campi, nel quale però potrà allenarsi con i Magpies, che gli hanno già manifestato tutto il proprio sostegno, tifosi inclusi.

Come riporta l’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, Tonali oggi si allenerà con i compagni in previsione della partita di Champions League contro il Borussia Dortmund, nello stesso girone di PSG e Milan. Ma ovviamente l’ex rossonero sarà con i pensieri fisso in Italia, dove i suoi legali si incontreranno con la Procura Federale per il patteggiamento della pena.

Quello che andrà in scena sarà il primo incontro, e potrebbero volercene degli altri se le parti non troveranno un accordo fra squalifica e pene accessorie. Ovviamente la volontà del calciatore è quella di chiudere al più presto questa vicenda porta i suoi avvocati a definire un accordo abbastanza celermente. Con un patteggiamento definito prima del deferimento della Procura Federale,  la squalifica si dimezzerebbe, partendo così da un minimo di un anno e mezzo a cui potrebbero essere aggiunti alcuni mesi di sconto per la collaborazione fornita dal calciatore stesso.

Di fronte al procuratore Giuseppe Chinè, i legali dell’ex rossonero, Maurizio Scaccabarozzi e Marco Feno, esporranno la difesa del loro assistito, puntando soprattutto sulla collaborazione fattiva (capace quindi di offrire a chi indaga elementi nuovi) e sulla totale consapevolezza dell’errore compiuto, che nel caso di Tonali non è solamente aver scommesso sul calcio, ma anche quello di aver puntato sul Milan e prima ancora sul Brescia.

Patteggiamento Tonali scommesse – La posizione del Newcastle

Scommesse in cui dava sempre le sue squadre vincenti, scongiurando così il reato di illecito sportivo, ma che faranno crescere la sanzione rispetto ai 7 mesi di squalifica (più 5 di riabilitazione) di Nicolò Fagioli, che non ha mai scommesso su partite della Juventus. Motivo per cui è verosimile che alla fine si possa trovare un’intesa per uno stop di 12 mesi, anche se l’entourage del giocatore non nasconde di poter chiudere a 10. Inoltre, bisognerà valutare il discorso ludopatia, malattia che affligge Tonali che ha presentato un certificato medico alla Procura che la attesta.

Al contrario di Fagioli, inoltre, Tonali rischia di non potersi allenare con il Newcastle una volta che la squalifica sarà effettiva. Infatti, la società inglese starebbe valutando di non consentire al centrocampista di allenarsi insieme alla squadra, anche se la pena che infliggerà la Procura FIGC non prevede l’impossibilità del calciatore condannato per scommesse di sostenere gli allenamenti in gruppo. Infine, la UEFA guarda interessata alla vicenda e spera che la squalifica arrivi prima di mercoledì, giorno di Newcastle-Borussia Dortmund. Si vuole evitare di avere un giocatore disponibile che nel brevissimo tempo sarà squalificato dalla Giustizia Sportiva.