Il 19 settembre in Lombardia il test IT-alert della Protezione Civile anti-emergenze

Giornata di sperimentazione in Lombardia e a Milano per il sistema di allerte.

39E31310-2F01-42DB-864A-193BA8F6661E

Messaggio alert telefono perché?  Martedì 19 settembre alle ore 12 i cellulari in Lombardia saranno raggiunti da un messaggio di test ITalert, il nuovo sistema di allarme pubblico nazionale. Tutti i dispositivi agganciati a celle di telefonia mobile in Regione suoneranno contemporaneamente, emettendo un suono distintivo diverso dalle classiche notifiche.

Messaggio alert telefono perché? Cosa è IT Alert

IT-alert è il sistema di allarme pubblico che, nei casi di gravi emergenze e catastrofi imminenti o in corso, permette la diffusione di allarmi pubblici  attraverso la trasmissione di messaggi denominati “Messaggi IT-alert” sui cellulari.

Gli avvisi sono emessi in caso di:

  • Precipitazioni intense
  • Maremoto generato da un sisma
  • Collasso di una grande diga
  • Attività vulcanica
  • Incidenti nucleari o situazione di emergenza radiologica
  • Incidenti rilevanti in stabilimenti industriali (d.lgs. 105/2015)

Il 19 settembre la sperimentazione riguarderà tutta la Lombardia (oltre a Molise e Basilicata) e alcune zone limitrofe. Per ricevere il messaggio non è necessario scaricare un’app. Chi vorrà, potrà compilare un questionario disponibile al link: https://www.it-alert.it/it/sperimentazione/

IT-alert non comporta nessuna compromissione dei livelli di privacy. Il sistema è unidirezionale e non consente di ricevere feedback dal ricevente il messaggio. La trasmissione via cellulare è gratuita e anonima: non è necessario registrarsi e il proprio numero rimane sconosciuto.  Per maggiori informazioni consultare la sezione FAQ del sito nazionale: https://www.it-alert.it/it/faq/

Messaggio alert telefono perché? Cosa fare

Chi riceve il messaggio di test non ha nulla da temere, e non dovrà fare nulla tranne leggere il messaggio. L’invito per tutti è ad andare sul sito ITalert.IT e rispondere al questionario:
le risposte degli utenti, infatti, consentiranno di migliorare lo strumento.

Superata la fase di test, ITalert consentirà di informare direttamente la popolazione in caso di gravi emergenze imminenti o in corso come in caso di maremoto generato da un terremoto, di un collasso di una grande diga, di attività vulcanica, di incidenti nucleari o emergenze radiologiche, di incidenti rilevanti in stabilimenti industriali o di precipitazioni intense.
Ogni dispositivo mobile connesso alle reti degli operatori di telefonia può ricevere un messaggio ‘ITalert‘: non è necessario iscriversi né scaricare nessuna applicazione e il servizio è anonimo e gratuito per gli utenti

Messaggio allerta Lombardia, le date

Altre date in cui, per test in regioni confinanti potrebbe scattare l’allarme in chi è in zone coperte da antenne cellulari vicine:

  • 14 settembre Piemonte – possibile interessamento delle province di Varese, Milano, Pavia
  • 21 settembre Veneto – possibile interessamento delle province di Brescia, Mantova
  • 26 settembre Provincia Autonoma Trento – possibile interessamento della provincia di Brescia
  • 13 ottobre Provincia Autonoma Bolzano – possibile interessamento della provincia di Sondrio