Cairo: «Diritti tv? Non ci aspettavamo chissà quali offerte. La Serie A è viva»

«Dobbiamo fare attenzione ma non avere preoccupazioni. Il campionato italiano è vivo e vitale, abbiamo perso terreno, ma possiamo recuperare».

Cairo canale di Lega
Urbano Cairo (Foto: Gabriele Maltinti/Getty Images)

«Dobbiamo aspettare». Con queste parole il presidente del Torino e di Rcs Mediagroup, Urbano Cairo, ha commentato le trattative per l’acquisto dei diritti tv della Serie A, dopo che – ricorda La Gazzetta dello Sport nella sua edizione odierna – per il momento non è stato aggiudicato nessuno dei pacchetti previsti dal bando.

Cairo, a New York per una serie di incontri con gli editori delle più importanti testate statunitensi, ha parlato a margine dell’incontro organizzato dal Gruppo Esponenti Italiani (GEI). «Oggi credo che non dobbiamo preoccuparci. Non ci aspettavamo di trovare nelle buste chissà quali offerte, si sapeva che ci poteva essere una componente negoziale», ha detto il presidente granata.

«Dobbiamo fare attenzione ma non avere preoccupazioni. Il campionato italiano è vivo e vitale, abbiamo perso terreno, ma possiamo recuperare», ha aggiunto ancora. Cairo ha poi sottolineato l’importanza di ottenere un contratto quinquennale e non più triennale: «E’ un elemento importante perché permette di avere un orizzonte in più».