Juve, anticipata l'udienza sul secondo filone: patteggiamento a un passo

L’anticipo è correlato alla possibilità, ora più vicina, di un patteggiamento tra il club bianconero e la Procura federale.

Juventus ufficiale aumento di capitale
(Foto: MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

E’ stata anticipata a domani l’udienza presso il Tribunale Federale Nazionale della FIGC per il procedimento contro la Juventus a proposito delle cosiddette “manovre stipendi”, dei rapporti con alcuni agenti e delle partnership sospette con altri club italiani. Originariamente il processo era stato fissato al 15 giugno.

L’anticipo è correlato alla possibilità, ora più vicina, di un patteggiamento tra il club bianconero e la Procura federale: un primo tentativo era andato a vuoto, portando al deferimento della Juventus. Ora invece l’ipotesi del patteggiamento è tornata sul tavolo, e in queste ore, entro l’udienza di domani, si potrebbe arrivare a un accordo.

Il patteggiamento sarebbe importante per la Juventus e le consentirebbe di chiudere i discorsi aperti di fronte alla giustizia sportiva già in questa stagione, senza trascinarsi eventuali sanzioni nel 2023/24. Proprio per questo motivo, al club bianconero potrebbe non convenire presentare ricorso sulla sentenza della Corte federale d’Appello a proposito del caso plusvalenze.