Briatore ancora in rosso: la sua holding chiude in perdita

La società di Flavio Briatore chiude ancora in rosso. Lo scrive l’edizione odierna de Il Sole 24 Ore, spiegando che nel 2021 la holding lussemburghese Majestas, che controlla i marchi…

Briatore bilancio Majestas
(Foto: Lars Baron/Getty Images)

La società di Flavio Briatore chiude ancora in rosso. Lo scrive l’edizione odierna de Il Sole 24 Ore, spiegando che nel 2021 la holding lussemburghese Majestas, che controlla i marchi e le aziende dell’imprenditore, ha chiuso il bilancio con una perdita di 1,37 milioni di euro rispetto a 1,24 milioni registrati nel 2020.

La holding ha accumulato perdite complessive per 6,95 milioni e contabilizza un patrimonio netto negativo per 5,63 milioni di euro. La società si dice comunque ottimista per il 2022, scandito dall’apertura di nuovi locali a marchio Twiga, Cova, Billionaire e Crazy Pizza. Majestas possiede il 56,9% di Twiga Srl, la società che controlla lo stabilimento balneare di lusso a Marina di Pietrasanta.

Alla fine del 2022 Briatore ha acquistato per 1,4 milioni di euro dal ministro del Turismo, Daniela Santanché una quota dell’11% di Twiga, diventando così l’azionista di maggioranza della società. Majestas aveva rilevato per un euro anche il marchio Twiga. La holding lussemburghese controlla in Italia anche le società Billionaire Srl e fino al 2021, quando è stata chiusa, la Beach Club di Arzachena.

A Montecarlo possiede il 40% di Cova Monte Carlo (joint venture con il gruppo Lvmh), il 45% di Sundream e il 33,5% di Seadream. Ci sono poi la londinese Sumosan Twiga e due società degli Emirati, Billionaire Mansion Investments e Bil Man Ltd. Majestas possiede poi il 52,5% della lussemburghese Crazy Pizza, della quale è socio l’imprenditore Danilo Iervolino (editore del settimanale L’Espresso e patron della Salernitana).

E’ soprattutto al Medio Oriente che Briatore ha guardato con maggiore interesse attraverso accordi di licensing. Nel 2022 ha aperto due Crazy Pizza a Riad, in Arabia Saudita, mentre a Doha, in Qatar, ha concesso la licenza per aprire un locale Billionaire, un Twiga, un Crazy Pizza e un Cova. Briatore controlla il 50% di Majestas. L’altra metà è posseduta dalla Far East Leisure, una società lussemburghese che fa capo per il 66,75% all’imprenditore romano Francesco Costa.