Ronaldo causa Juventus
Cristiano Ronaldo (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

La Juventus si prepara a tornare davanti alla Corte d’Appello della FIGC per il giudizio sul caso plusvalenze. Ma i problemi del club bianconero riguardano anche la cosiddetta “manovra stipendi”, alla quale è legato il caso della “carta Ronaldo”, una delle questioni più discusse tra quelle aperte dai pm di Torino.

Nei faldoni dell’inchiesta ci sono i dettagli della “scrittura integrativa” che la società aveva proposto a CR7 per differire i suoi emolumenti, mai firmata dal giocatore. Alla fine, gli oltre 19 milioni di euro non sono mai stati versati al calciatore e ora Ronaldo – racconta La Repubblica – è pronto a richiederli. Anzi: per riaverli sarebbe pronto a un’azione legale contro la Juventus.

Nella “scrittura integrativa” Paratici annotava: «Gli accordi assunti… ci impegnano a consegnarvi entro il 31/07/2021 l’Accordo premio integrativo ritrascritto sui moduli federali ad oggi non disponibili». L’accordo trascritto sui moduli federali, però, non è mai arrivato a CR7. Che ora può valutare di usarlo come carta per un’azione legale contro il club “inadempiente”.

Il calciatore portoghese – che ieri ha fatto il proprio debutto (con gol) con la maglia dell’Al-Nassr – potrebbe essere sostenuto in questa azione verbale di una riunione del 20 settembre 2021 in cui Agnelli «suggerisce di non rincorrerlo ma di aspettare sia lui a sollevare la questione se interessato».

IL MIGLIORE INTRATTENIMENTO DI SKY E LA UEFA CHAMPIONS LEAGUE A SOLI 24,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. SCOPRI LA NUOVA SPECIAL WEEK SKY: CLICCA QUI

PrecedenteCoppa Italia 2022/23, il tabellone completo: gli incroci dai quarti
SuccessivoPlusvalenze, oggi si decide sulla riapertura del caso per la Juve e altri 8 club