DAZN rimborso come fare
Un microfono di DAZN (Photo Image Sport / Insidefoto)

Come riattivare DAZN dopo pausa Il Mondiale in Qatar è giunto al termine con il trionfo dell’Argentina sulla Francia. Un mese interamente dedicato alla Coppa del Mondo e alle sue Nazionali partecipanti, e che ora potrà fare nuovamente spazio ai campionati e alle competizioni europee per club, che si riprenderanno la scena dal 2023.

Molti appassionati hanno deciso di sospendere il proprio abbonamento a DAZN durante questo periodo. La piattaforma ha messo a disposizione diversi contenuti di primo piano (compresa la Serie B, che è proseguita nonostante il Mondiale), ma senza Serie A e coppe qualcuno ha preferito sospendere la sottoscrizione per riattivarla con la ripartenza della seconda parte di stagione.

In molti hanno dunque approfittato della funzione «Metti in pausa il tuo account», che permette infatti di sospendere l’abbonamento alla fine del mese in corso e di riattivarlo a partire dal giorno scelto dall’utente. Durante il periodo di sospensione non si può certamente usufruire della visione degli altri contenuti di DAZN, ma non viene addebitato alcun importo addizionale.

Come riattivare DAZN dopo pausa – I passi da seguire

Ora che la Serie A e le altre grandi competizioni internazionali ripartono, i tifosi torneranno a riattivare l’abbonamento a DAZN. Ma come procedere per tornare a usufruire del servizio della piattaforma di sport in streaming? Una volta messo in pausa, è sempre possibile riattivare l’abbonamento con pochi clic, oppure modificare (posticipandola o anticipandola) la data di fine della pausa. Per farlo occorre:

  • entrare nel proprio account sul sito di DAZN e selezionare la voce “abbonamento”;
  • da qui si può scegliere se semplicemente anticipare o posticipare la data di riattivazione, cliccando sul link “Cambia la data di riattivazione”;
  • in alternativa, è possibile riattivare subito l’abbonamento cliccando sul bottone in basso “Mantieni DAZN attivo”.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA

PrecedenteSan Siro, giovedì snodo in Consiglio comunale sul progetto
SuccessivoFerrero rilancia: operazione stile Inter-Oaktree per tenere la Samp