Manchester City logo Santiago City
Il logo del Manchester City (Image credit: Depositphotos)

Nuova partnership per il Manchester City, che ha siglato un accordo con la società che produce il Ballers Champagne.

Il contratto prevede che l’Official Champagne Local Partner del Manchester City Football Club, Ballers Champagne, fondato nel 2015, sarà servito ai VIP nelle aree di ospitalità premium dell’Etihad Stadium.

Inoltre, ci sarà anche una gamma di bottiglie con il marchio del club. La gamma Ballers Champagne Manchester City in edizione limitata attualmente contiene un Brut (30% Chardonnay/30% Pinot Noir/40% Meunier, invecchiato per 36 mesi) e un rosé (anche 30% Chardonnay/30% Pinot Noir/40% Meunier, anche questo invecchiato 36 mesi). C’è anche un’edizione da collezione da 150 sterline (30% Chardonnay/70% Pinot Noir, invecchiato per 48 mesi), con la bottiglia che sfoggia la tipica colorazione celeste del club e completa di una scatola laccata con rivestimento in velluto. Il tutto, prodotto da La Maison Penet a Montagne de Reims.

Durante la presentazione, Nathan Bullas, CEO di Ballers Champagne, ha dichiarato: «Le migliori prestazioni sportive sono guidate dall’eccellenza e, nella nostra ricerca e dedizione alla produzione di bevande premium, investiamo anni per creare prodotti che non compromettano mai i nostri standard elevati. Il meglio dovrebbe essere celebrato con il meglio e non vediamo l’ora di celebrare, si spera, molte altre vittorie del Manchester City con un bicchiere di Ballers Champagne in mano».

Danny Wilson, amministratore delegato delle operazioni del Manchester City, ha aggiunto: «In linea con i nostri valori di eccellenza e successo, Ballers Champagne è l’ultimo marchio ad essere accolto all’Etihad Stadium, siamo sempre alla ricerca di nuove opportunità per migliorare ulteriormente l’esperienza e le offerte per i nostri tifosi».

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

Precedente[FOOTBALL AFFAIRS] Europa attenta, il Qatargate non fermerà l’Opa sullo sport
SuccessivoCaso Falkland, Taylor escluso dagli arbitri papabili di Argentina-Francia