La Procura FIGC apre un fascicolo sul caso Portanova

La Procura federale della FIGC ha aperto un procedimento sul caso del calciatore del Genoa Manolo Portanova, condannato in primo grado a sei anni di reclusione per violenza sessuale di…

Indagine FIGC Portanova
(Foto: Getty Images)

La Procura federale della FIGC ha aperto un procedimento sul caso del calciatore del Genoa Manolo Portanova, condannato in primo grado a sei anni di reclusione per violenza sessuale di gruppo. La Procura ha trasmesso la richiesta degli atti processuali al Tribunale di Siena per poter poi valutare iniziative da parte della giustizia sportiva.

Per quanto riguarda il campo, sul breve periodo toccherà all’allenatore Alberto Gilardino (che al momento sostituisce l’esonerato Blessin) stabilire se Portanova, come qualunque altro tesserato, possa essere inserito fra i convocabili. Nell’ultimo match con il Sudtirol era stato convocato, salvo poi finire in tribuna.

Il tutto considerando che, parole dello stesso tecnico, Portanova non si era allenato in gruppo mercoledì e giovedì, e dopodomani è di nuovo campionato. Appare quindi scontato che il centrocampista non andrà domani ad Ascoli con la squadra.

Il Genoa sa benissimo che la vicenda è molto delicata, anche per la società, considerando che nel caso in cui il legale di Portanova faccia ricorso in Appello e poi in Cassazione, la sentenza passerà in giudicato non prima della fine del 2023.