Perchè solo la Juve è penalizzata
Il logo Juventus all'Allianz Stadium (Foto Andrea Staccioli / Insidefoto)

Scivola ancora il titolo della Juventus in Borsa. Le azioni della società bianconera hanno chiuso la giornata di oggi con un calo del 3,52% a 0,2466 euro per azione, quota che rappresenta il minimo dal luglio 2016. Dalla notizia delle dimissioni del CdA, rese note nella serata di lunedì 28 novembre, il titolo della Juventus ha perso circa il 13% del suo valore in Borsa.

Alti i volumi, con 23,5 milioni di pezzi scambiati su una media giornaliera quotidiana di 6,4 milioni negli ultimi tre mesi. La capitalizzazione è scesa a 619 milioni di euro: prima delle dimissioni del CdA, la capitalizzazione superava i 700 milioni di euro.

A livello generale in Borsa, a Piazza Affari il Ftse Mib ha chiuso a -0,1%, limitando i danni grazie agli acquisti su pharma e utility. Amplifon ha messo a segno un +2%, Hera è salita del 2,38% e Diasorin dello 0,94%. Deboli invece Saipem (-3,71%) e Tenaris (-2,17%). Nel resto del listino Brunello Cucinelli è balzata del 9,84% grazie alla revisione al rialzo delle stime sul 2022.

In Europa, borse negative in chiusura di seduta. Parigi ha perso lo 0,41% a 6.660 punti, Londra lo 0,43% a 7,489 punti, Francoforte lo 0,59% a 14.257 punti e Madrid lo 0,71% a 8.292 punti.

PORTA IL CINEMA A CASA TUA CON L’OFFERTA SKY SMART: TUTTO IL CINEMA DI SKY A SOLI 19,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. CLICCA QUI E SCOPRI L’OFFERTA.

PrecedenteLa nuova Champions trova casa in Germania su Amazon e DAZN
SuccessivoNuovo colpo per Ferrero (Nutella): acquisita la compagnia di gelati Wells