Tifosi dell’Inter a San Siro (Photo by ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

San Siro pronto per nuovi soldout a tinte nerazzurre. Domenica contro la Salernitana sono attesi 75.500 spettatori, così come per la prossima sfida di Champions League contro il Viktoria Plzen. In particolare, la sfida contro i campani di domenica si aggiungerà ai 75.389 spettatori della sfida contro la Roma, i 71.212 spettatori contro lo Speazia, i 70.750 presenti contro la Cremonese e i 69.134 spettatori contro il Torino: la media per quanto riguarda il campionato salirà, così, intdi poco sopra ai 72mila spettatori, vicina ai 72.841 del Milan che però a San Siro ha già sfidato Inter, Juventus e Napoli.

Si ripropone, tuttavia, il tema che ha caratterizzato anche la questione del nuovo San Siro, ovverosia quello legato alla capienza dell’impianto. Nei piani di Inter e Milan, infatti, il nuovo stadio dovrebbe avere una capienza intorno ai 60/65mila spettatori, con inoltre un forte aumento dei posti corporate (che dovrebbero salire dagli attuali 3mila circa a 10/13mila): si passerebbe quindi dai circa 72mila biglietti disponibili per i semplici tifosi oggi, ad una quota intorno a 45/50mila nel nuovo impianto.

Una tematica anche economica, perché i club nelle loro stime spiegano che per superare i 65mila posti di capienza bisognerebbe costruire un terzo anello che comporterebbe una spesa di ulteriori 200 milioni di euro per il solo stadio (considerando che l’altezza salirebbe a 55 metri e quindi occorrerebbe potenziare tutta la struttura destinata a sopportare il peso del terzo anello).

Sul tema nelle scorse settimane si era così espresso Paolo Scaroni, presidente del Milan. «Non abbiamo ancora deciso niente, stiamo riflettendo su una capienza tra i 60 e i 70mila posti. Quello che per noi è punto fermo è che vogliamo fare due anelli e non tre, per varie ragioni, in particolare per il fatto che dal terzo anello non si vedono bene le partite. Siamo in una fase di ragionamento e siamo incoraggiati nelle nostre scelte dal fatto che lo stadio in questa stagione è più pieno del solito».

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteFrancia, guai per Deschamps: Kanté salta i Mondiali
SuccessivoPsg, bilancio 2022 verso un rosso di oltre 300 mln