Messi e il suo jet privato sono un caso: in 3 mesi emissioni di una persona in 150 anni

Non c’è pace per Lionel Messi. Proprio ora che sembra sia tornato in grande forma dopo un periodo di appannamento e che si appresta a guidare la Nazionale argentina al…

Messi emissioni jet privato
Leo Messi (Photo by SEBASTIEN BOZON/AFP via Getty Images)

Non c’è pace per Lionel Messi. Proprio ora che sembra sia tornato in grande forma dopo un periodo di appannamento e che si appresta a guidare la Nazionale argentina al prossimo Campionato del Mondo in Qatar, la Pulce finisce sotto accusa per un motivo extra-campo, ma comunque legato alla sua professione di calciatore.

La notizia, diffusa da L’Equipe, non riguarda le prestazioni del campione sette volte Pallone d’Oro, ma quelle del suo jet privato. L’autorevole organo di stampa, infatti, riporta che Lionel Messi avrebbe utilizzato il suo jet privato 52 volte in tre mesi (i dati riportati si riferiscono al periodo tra il 1 giugno e il 31 agosto 2022).

Sempre secondo L’Equipe, ben 30 dei voli effettuati dalla Pulce sono stati su tratte intercontinentali, di cui 14 addirittura transatlantici. Questi viaggi avrebbero prodotto emissioni di Co2  pari a 1502 tonnellate, l’equivalente di quante ne produce un comune cittadino in 150 anni.

Le informazioni riguardo i voli privati di Lionel Messi hanno scatenato in patria e all’estero un acceso dibattito, tra chi ritiene normale che un calciatore del suo livello abbia delle necessità diverse dagli altri e chi invece lo critica apertamente suggerendogli di ricorrere ai normali voli di linea.