Manchester United addio Rangnick
(Foto: LINDSEY PARNABY/AFP via Getty Images)

Il Manchester United si è trovato a fare i conti con Ralf Rangnick. E lo ha fatto nel vero senso della parola, dato che dal bilancio chiuso al 30 giugno 2022 – che ha fatto registrare un rosso di oltre 130 milioni di euro – emergono i dettagli sui costi sostenuti dai Red Devils per gli addii degli allenatori che hanno preceduto l’ingaggio del nuovo tecnico Erik ten Hag.

Come si evince infatti dal documento pubblicato in questi giorni, «i costi eccezionali per l’anno ammontano a un totale di 24,7 milioni di sterline (poco più di 28 milioni di euro, ndr). Questo costo include il compenso dovuto agli ex allenatori della prima squadra maschile, alcuni membri dello staff, tecnico e scouting e alcuni membri del personale non di campo».

«Il costo include anche i contributi aggiuntivi che prevediamo di pagare per il deficit del regime pensionistico della Football League in base all’ultima valutazione. I costi eccezionali per l’anno precedente erano pari a zero», conclude la nota presente nel bilancio del Manchester United.

I vecchi allenatori citati nel documento sono il norvegese Ole Gunnar Solskjær e, appunto, il tedesco Ralf Rangnick. In particolare, nei conti dell’ultimo trimestre è specificato che 14,7 milioni di sterline (sul totale di 24,7 milioni) fanno riferimento proprio ai costi eccezionali sostenuti nei tre mesi fino a giugno 2022, quelli in cui Rangnick è stato la guida tecnica della prima squadra.

La maggior parte di quella somma – pari a 16 milioni in euro – è stata utilizzata proprio per concludere il rapporto con l’allenatore tedesco, che al termine della stagione 2019/20 fu a un passo dall’approdare al Milan in sostituzione di Stefano Pioli, e che oggi ha invece accettato l’incarico di Ct dell’Austria.

La conferma è arrivata anche da Cliff Baty, Chief Financial Officer del Manchester United, che in una call che si è tenuta con gli investitori ha dichiarato: «I costi eccezionali per l’anno sono stati di 24,7 milioni di sterline, principalmente in relazione alle partenze di Ole Gunnar Solskjaer e Ralf Rangnick e del relativo staff di coaching e scouting».

SCOPRI SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV. A PARTIRE DA 11,90 EURO AL MESE: CLICCA QUI PER TUTTI I DETTAGLI

PrecedenteCremlino: dopo il referendum un attacco al Donbass è attacco alla Russia
SuccessivoLa City si frega le mani: tolto il tetto sui bonus dei banker