DAZN rimborsi disservizi

Si avvicina il momento della seconda trimestrale per TIM. Il CdA per la presentazione dei conti è in programma il prossimo 3 agosto 2022 e l’amministratore delegato Pietro Labriola non ha escluso sorprese parlando al Capital Market Day del 7 luglio.

In quella data, secondo quanto riportato da Il Sole 24 Ore, all’attenzione del board arriveranno anche i risultati dell’audit sull’affaire DAZN. Un audit per far piena luce sui 340 milioni di euro che TIM ha assicurato a DAZN nella scorsa stagione all’interno della partnership sui diritti televisivi della Serie A.

I 548 milioni di accantonamenti sono agli atti. Ora si vedrà l’esito della trattativa per uno “sconto” che prosegue ma su cui, scrive il quotidiano, iniziano a esserci più dubbi che certezze. Anche perché il campionato di Serie A è al via il 13 agosto e per il momento permane uno stallo che non ha ancora modificato la situazione attuale e non consente a DAZN di aprirsi ad altri partner (ad esempio Sky).

Dal canto suo TIM ha lanciato un’offerta a sconto per la prossima stagione. Con 19,99 euro al mese a partire da settembre, con agosto offerto da TIM, sarà possibile avere DAZN, Infinity+ (con la Champions) e l’intrattenimento di TimVision (l’offerta attualmente scade il 30 luglio).

Il tutto con la possibilità di vedere gli eventi su due dispositivi in contemporanea fino al 31 ottobre 2022. La concurrency resa più cara da DAZN. Anche qui però, in assenza di accordo e sconto, sul tavolo di Labriola resterebbe un nodo non da poco da sciogliere.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteLa Juventus compra la sede e il centro di allenamento
SuccessivoStellantis, utile netto in crescita a 8 mld nel primo semestre