PIF azionista Aston Martin
(Foto: Ian MacNicol/Getty Images)

PIF punta ad entrare anche nell’azionariato Aston Martin. Secondo il Financial Times il fondo sovrano dell’Arabia Saudita ed ora azionista di maggioranza del Newcastle, è in trattative preliminari con Aston Martin per acquisire una partecipazione che potrebbe valere 200 milioni di sterline (230 milioni di euro).

L’Aston Martin ha avuto un percorso accidentato dalla sua offerta pubblica iniziale alla fine del 2018. Le azioni della casa automobilistica quotata a Londra sono scese di quasi il 68% finora quest’anno.

A gennaio, la società automobilistica ha avvertito di un profitto inferiore al previsto a causa dei ritardi nelle spedizioni della sua auto sportiva Valkyrie in edizione limitata. La società ha affermato giovedì che la produzione di Valkyrie continua a crescere, mentre il suo team di gestione, che include il nuovo capo Amedeo Felisa, è stato sempre più concentrato sul lancio di nuovi modelli dal 2023 in poi. Stando al Financial Times, Aston Martin starebbe cercando di raccogliere fondi aggiuntivi per la sua prossima gamma di auto.

Il team di Formula 1 dell’Aston Martin, il cui principale azionista è il presidente Lawrence Stroll e il secondo investitore più grande è il Mercedes Benz Group, ha una partnership esistente con l’Aramco saudita, inclusi i diritti di sponsorizzazione del team e un accordo di licenza. PIF, tra gli altri investimenti, nei mesi scorsi ha anche acquisito una partecipazione in Pagani Automobili.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29.99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteBarça, al via la partnership con Spotify tra maglia e Camp Nou
SuccessivoTour al via, scatta operazione antidoping