Alexis Sanchez e Arturo Vidal (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images)

Obiettivo: tagliare i costi, cercando di mantenere una squadra competitiva. È questo l’obiettivo dell’Inter, su diktat di Suning, per i prossimi mesi tra mercato e addii. Una strada da seguire e che può partire, innanzitutto, dai tanti esuberi. Gli stessi a cui stanno lavorando le competitor dei nerazzurri, come Juventus e Milan.

Sono diversi infatti i calciatori fuori o quasi dal progetto tecnico dell’Inter che faranno rientro alla base, dopo l’ultima stagione trascorsa in prestito, che si aggiungono alcuni componenti della rosa della annata appena conclusa non ritenuti più utili alla causa. Diversi addii che, potenzialmente, potrebbero permettere un risparmio intorno ai 60 milioni di euro, al netto di eventuali scelte sui sostituti, seppur vada considerata la difficoltà nel piazzare a titolo definitivo diversi tra i giocatori elencati.

C’è chi, come Vidal, può lasciare Milano con il pagamento da parte dell’Inter di una buonuscita da contratto, ma c’è anche chi, come Sanchez, al momento non sembra intenzionato a lasciare nulla sul tavolo per un accordo che scadrà nel 2023.

Ci sono poi giocatori di rientro dai prestiti come Sensi, Pinamonti, Dalbert e Lazaro: in particolare, il centrocampista che torna dalla Sampdoria è al momento il giocatore più “pesante” tra ingaggio e ammortamenti nell’elenco degli esuberi nerazzurri, con un impatto quasi da 10 milioni di euro.

Inter, il peso degli esuberi a bilancio

Dati in milioni di euro

Calciatore Ruolo Ammortamento 2021-2022 Stipendio netto Stipendio lordo Costo totale
Sensi C 6,1 2,0 3,7 9,8
Sanchez A 0,2 7,0 9,2 9,3
Vidal C 0,6 6,5 8,5 9,1
Pinamonti A 4,4 2,0 3,7 8,1
Dalbert D 5,8 1,2 2,2 8,1
Lazaro D 4,2 1,5 2,8 7,0
Radu P 2,1 1,0 1,9 4,0
Vanheusden D 3,2 nd nd 3,2
Salcedo A 2,1 nd nd 2,1
Agoume C 0,6 nd nd 0,6
TOTALE 29,3 21,2 31,9 61,2

SCOPRI L’OFFERTA DI SKY SMART: SKY TV E SKY SPORT A 30,90 EURO AL MESE PER 18 MESI. IN REGALO UN E-SCOOTER V25 VIVO CLICCA QUI E COMPILA IL FORM SUL SITO DI SKY PER I DETTAGLI

PrecedenteReport FIFA: «Insulti e abusi online per oltre il 50% dei giocatori»
SuccessivoIl PSG verso 300 milioni di rosso a bilancio nel 2022