Crowdfunding Clivense ultimi giorni per diventare soci di Pellissier

Crowdfunding Clivense ultimi giorni per diventare soci di Pellissier – E’ partita ufficialmente l’ultima settimana di campagna per l’equity crowdfunding lanciato da Fc Clivense. La società, presieduta da Sergio Pellissier e  dal vice presidente Enzo Zanin, aveva dato il via alla campagna di raccolta, tramite la piattaforma BacktoWork24, a fine aprile con l’intenzione di “aprire le porte ai tifosi” e renderli dunque partecipi del percorso di crescita societario.

Un progetto ambizioso, che ha rappresentato e sta rappresentando un unicum nel panorama del calcio italiano, considerato che i precedenti sono individuabili solo fuori confine: ne è l’esempio più nobile l’azionariato popolare di un top club mondiale come il Barcellona.

Crowdfunding Clivense ultimi giorni per diventare soci di Pellissier – gli obiettivi raggiunti

L’idea di Pellissier e soci è riuscita a conquistare gli animi dei tifosi della Clivense e più in generale degli appassionati di un calcio pulito e legato ai suoi principi fondamentali di gioco, divertimento e partecipazione.
Così, settimana dopo settimana, le adesioni al crwoudfunding sono cresciute raggiungendo rapidamente gli obiettivi fissati dalla società a inizio campagna.
Se l’obiettivo minimo, fissato a 150.000 euro e dato quasi per assodato per garantire la bontà del progetto, è stato raggiunto in pochi giorni dall’avvio delle operazioni, discorso diverso è stato per il primo obiettivo intermedio, la cui asticella era fissata a 500.000 euro.

Dopo appena poco più di due settimane il target dei 500.000 euro è stato raggiunto ed ha rappresentato il traguardo che ha permesso alla società di iniziare davvero a sognare in grande.
Ora, a una settimana dal termine della raccolta (c’è tempo utile fino allo scoccare della mezzanotte di martedì 21 giugno), la società ha superato di slancio i 700.000 euro con più di 640 sottoscrizioni.

Crowdfunding Clivense ultimi giorni per diventare soci di Pellissier – le regole per partecipare

E’ quindi ancora possibile accompagnare le ambizioni di Clivense, sottoscrivendo una o più quote societarie. Per partecipare al crowdfunding, occorre registrarsi, attraverso un rapido form, sulla piattaforma BacktoWork24.

La quota minima per partecipare è di 250 euro che saranno sufficienti per maturare i diritti patrimoniali, eventuali rivalutazioni e dividendi e prendere parte all’assemblea speciale dei soci di categoria C.

Sono state individuate diverse soglie di investimento con relativi benefit progressivi in base al capitale versato da 10.000 a 100.000 euro che prevedono, oltre ai diritti patrimoniali, la partecipazione all’Assemblea dei soci e la nomina della minoranza dei consiglieri del Consiglio di Amministrazione della società.

E’ anche bene ricordare che non esistono vincoli che vietano i patti tra i soci: ai tifosi quindi viene data la possibilità di “aggregarsi” fino a raggiungere la quota di 10.000 euro per prendere parte alla nomina dei dirigenti.

Crowdfunding Clivense ultimi giorni per diventare soci di Pellissier – il racconto dell’Investor Day

Negli scorsi giorni, per spiegare ancor meglio il progetto, Pellissier e Zanin, affiancati da Giulio Fezzi chairman di Phoenix Capital, advisor finanziario di Clivense, hanno lanciato, tramite Calcio e Finanza, una giornata di “Investor Day”.
Un momento di racconto e confronto, nel quale Pellissier e soci hanno risposto, con trasparenza e sincerità, alle curiosità e alle domande dei supporter.
Ecco il video integrale dell’Investor Day.

SOSTIENI IL PROGETTO CLIVENSE: CLICCA QUI E PARTECIPA AL CROWDFUNDING

PrecedenteLa Serie B fa sorridere le tv: bacino d’utenza a +67%
SuccessivoDe Laurentiis jr: «Ricorreremo al CONI sulla multiproprietà»