ciclismo Eurosport
Tom Dumoulin in sella alla sua bicicletta (Foto Photonews / Panoramic / Insidefoto)

Il calcio ed il ciclismo sono due sport conosciutissimi in Italia e nel mondo ed anche molto praticati. Il calcio è senza dubbio lo sport più diffuso ma sono molti anche gli amanti ed i praticanti del ciclismo.

I bacini d’utenza dei due sport

Per quanto riguarda il calcio il suo bacino d’utenza più grande è sempre stato in Europa ed in Sudamerica, ma negli ultimi decenni si è sviluppato molto anche negli altri continenti, con diverse nazionali che sono venute alla ribalta dopo che diversi giocatori hanno avuto la possibilità di giocare nei campionati europei di maggiore prestigio e manifestazioni come la recente Coppa d’Africa hanno avuto grande seguito anche negli altri continenti. Per quanto riguarda il ciclismo, alle tradizionali nazioni in prima linea come l’Italia, la Francia, il Belgio, l’Olanda e la Spagna, si sono affiancate molte nazioni dell’est Europa nelle quali si praticava il dilettantismo di stato e che sono quindi arrivate più tardi al professionismo.

Il bacino d’utenza del calcio ha visto una grande espansione anche nell’America settentrionale grazie alle formazioni professionistiche statunitensi e canadesi, e in Australia, dove si è notata anche la crescita di molti ciclisti che hanno la loro base di attività in Inghilterra, altro Paese che ha fatto un notevole salto di qualità negli ultimi anni. Lo stesso si può dire per le nazioni dell’America meridionale dove la distanza tra calcio e ciclismo è andata diminuendo nel corso degli anni grazie alla crescita di ciclisti di valore specialmente in Colombia, Perù ed Ecuador. Il bacino d’utenza di ogni sport, e quindi il potenziale numero di appassionati, viene poi usato per stabilire la remunerazione delle varie riprese televisive ed in questo caso il calcio la fa naturalmente da padrone, anche se negli ultimi anni il valore delle corse a tappe e di quelle in linea più importanti, è molto progredito.

Lo sviluppo grazie ad internet

Una delle migliori opportunità di diffusione del calcio e del ciclismo è data da internet che, specialmente negli ultimi anni, ha visto lo sviluppo di un gran numero di siti che riportano sia le notizie relative all’attività agonistica che al mondo dei due sport in generale. Sono molto diffusi anche i siti internet specializzati nello shopping di prodotti per gli appassionati e per gli amatori sia del calcio che del ciclismo; ne è un esempio lo shop BIKE24.

Molti di questi siti offrono anche consigli su come avvicinarsi a questi due sport che sembrano in effetti lontani, ma che sono comunque sempre molto vicini. Entrambi infatti vivono molto sui sentimenti di rivalità che si sono creati nel corso degli anni, che nel calcio sono collegati alle varie formazioni, mentre nel ciclismo sono a livello individuale, sia tra atleti della stessa nazione, come la famosissima sfida tra Coppi e Bartali, che tra ciclisti di diverse nazionalità come avvenne per Merckx e Gimondi. L’ultimo duello a livello calcistico è stato quello dello scudetto 2022 tra il Milan, che si è aggiudicato il successo, e l’Inter, vincitore dello scudetto della stagione precedente.

PrecedenteAllegri a DAZN: «Rifiuto al Real? Volevo tornare alla Juventus»
SuccessivoScaroni: «Mi auguro ci sia una proprietà chiara»