Cina Coppa Asia 2023
(Foto: KARIM SAHIB/AFP via Getty Images)

La Cina ha comunicato di aver rinunciato ad organizzare la Coppa d’Asia 2023 in seguito alla pandemia Covid-19, come annunciato dalla Confederazione asiatica (Acf). La competizione, con 24 squadre partecipanti, che avrebbe preso il via il 16 giugno del prossimo anno, avrebbe dovuto svolgersi in 10 città cinesi. L’Acf ha dichiarato di essere stata «ufficialmente informata dalla Federazione calcistica cinese che non sarebbe stata in grado di ospitare il torneo».

Il Paese, che attualmente sta vivendo una preoccupante ripresa dei contagi, ha già annullato o posticipato l’organizzazione di molteplici competizioni previste sul suo territorio, in particolare i Giochi asiatici, in programma a settembre ad Hangzhou.

L’AFC, che non ha ancora nominato un nuovo Paese ospite per la Coppa d’Asia, dovrà trovare una nuova nazione disposta ad organizzare il torneo. La precedente edizione, disputatasi nel 2019, ha visto trionfare il Paese ospitante della Coppa del Mondo 2022, il Qatar.

PrecedenteDAZN presenta il nuovo docufilm su Francesco Flachi
SuccessivoInter, San Siro si riempie: tutto esaurito per la Samp