Mazzarri licenziato Cagliari
Walter Mazzarri (Photo Andrea Staccioli / Insidefoto)

L’allenatore del Cagliari Walter Mazzarri sarebbe stato licenziato e non esonerato dal Cagliari. È un dettaglio non di secondaria importanza, dato che con il licenziamento la società del presidente Giulini non sarebbe costretta a corrispondere l’ingaggio al tecnico sino al 2024.

Secondo quanto ricostruito dall’Unione Sarda, alla base del licenziamento del tecnico toscano ci sarebbe un forte litigio: Mazzarri, infatti, avrebbe insultato il presidente e il gruppo squadra. Potrebbero esserci le premesse per un braccio di ferro legale. Perché ovviamente dovrà essere chiarito se e quanto le eventuali offese possano essere state lanciate in un momento di fisiologico conflitto nel quadro di un momento così difficile come quello che sta attraversando il Cagliari. Oppure se hanno superato le normali dinamiche di diversità di vedute e quindi sono state ritenute talmente gravi da convincere il club a optare per questa soluzione.

A Cagliari c’è un precedente: nel 2012 il presidente Massimo Cellino scelse di licenziare e non esonerare Davide Ballardini e si finì in tribunale. L’unica certezza è il comunicato di addio: diciassette parole e un “sollevato dall’incarico” come formula per decretare la separazione dei percorsi. Nessun ringraziamento.

Nel frattempo, il presidente Giulini ha affidato le redini della squadra a Alessandro Agostini, ex tecnico della Primavera, che guiderà il Cagliari nelle ultime tre giornate di campionato. Al suo fianco, con il compito di fungere da raccordo tra staff tecnico e squadra, i vecchi compagni di squadra Daniele Conti e Andrea Cossu.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI