Eriksen Mondiali 2022
(Foto: FRIEDEMANN VOGEL/AFP via Getty Images)

Il calciatore del Brentford Christian Eriksen e il manager Thomas Frank hanno partecipato a una sessione di screening cardiaco al Gunnersbury Park Sports Hub durante lo scorso fine settimana, organizzata congiuntamente da Cardiac Risk in the Young (CRY) in associazione con il Brentford FC Community Sports Trust, che si è svolta in memoria dell’ex direttore tecnico del club di Premier League Robert Rowan, morto all’età di 28 anni dopo aver avuto un episodio cardiaco nel sonno.

L’ex giocatore dell’Inter è stato vittima di un arresto cardiaco durante la sfida tra Danimarca e Finlandia, partita della fase a gironi di Euro 2020. La UEFA sta incoraggiando le persone a sottoporsi a test e controlli regolari. «È una cosa molto salutare da fare», ha detto Eriksen in un’intervista alla BBC.

«Nel mio caso, è successo qualcosa che non sapresti che sarebbe successo. Quindi, fare un test per alcuni minuti e sistemare tutto ed essere al sicuro per la tua famiglia e per tutti gli altri, allora è una cosa molto positiva. Non è solo per te, è per tutti quelli che ti circondano», ha concluso il centrocampista.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI