Serie A pallone Puma
(Photo credit should read CHRISTOF STACHE/AFP/Getty Images)

Puma registra una forte crescita nel primo trimestre 2022, nonostante la situazione geopolitica, in seguito all’invasione russa in Ucraina che ha creato un rallentamento della catena di approvvigionamento. L’azienda tedesca, specializzata nella moda sportiva, ha registrato vendite per 1,91 miliardi di euro, un +19,7% rispetto ai primi tre mesi dell’anno precedente.

Il risultato operativo (EBIT) migliora del 27,0% a € 196 milioni, rispetto alla previsione media degli analisti di 181,5 milioni di euro. In crescita anche l’utile netto, salito a 121 milioni di euro, un aumento del 11,2%, rispetto ai 109 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso. In calo, invece, il margine lordo, passato a 47,2% dal 48,5% del primo trimestre del 2021.

«Sono molto felice di vedere che la crescita proviene da tutte le divisioni di prodotto e da tutte le business unit. Abbiamo avuto i tassi di crescita più alti nelle categorie running, calcio, basket e golf, il che conferma che i nostri investimenti in innovazione e marketing stanno dando i loro frutti», ha commentato l’amministratore delegato di Puma Bjorn Gulden in una nota. «Sulla base di un primo trimestre così forte, normalmente alzeremmo l’outlook per l’intero anno. Ma dato l’aumento delle incertezze, abbiamo deciso di mantenere le previsioni iniziali».

Il brand tedesco ha sottoscritto un accordo di collaborazione con la Lega Serie A. Dalla stagione 2022/2023, infatti, Puma diventerà il partner tecnico ufficiale del campionato italiano e sarà il fornitore ufficiale di palloni per tutte le partite della Serie A TIM, delle competizioni Primavera 1 TIMVISION, della Coppa Italia Frecciarossa, della Supercoppa Frecciarossa e della eSerie A TIM.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI