Tronchetti Provera stipendio Pirelli

Pirelli chiude un 2021 positivo e in crescita rispetto all’anno precedente. L’azienda, che ha sede nel quartiere di Bicocca a Milano, ha diffuso nei giorni scorsi i risultati finanziari dell’anno da poco concluso. Il gruppo degli pneumatici ha chiuso il 2021 con ricavi per 5,33 miliardi di euro, in aumento del 23,9% rispetto ai 4,3 miliardi di euro fatti registrare l’anno precedente.

L’azienda ha terminato il 2021 con un utile netto (esclusa la quota di terzi) di 321,6 milioni di euro, in forte crescita rispetto ai 42,7 milioni contabilizzati l’anno precedente. Gli analisti indicavano un risultato netto positivo per 311 milioni di euro. L’utile per azione è stato di 0,3 euro. S

olamente nell’ultimo trimestre del 2021, i ricavi sono stati pari a 1,35 miliardi di euro, mentre il risultato netto è stato positivo per 85,4 milioni di euro. In aumento anche il margine operativo lordo adjusted, che è cresciuto da 893 milioni a 1,21 miliardi di euro.

A livello di indebitamento netto, a fine 2021, Pirelli ha registrato un debito per 2,91 miliardi di euro, rispetto ai 3,26 miliardi all’inizio dell’anno. Alla stessa data il margine di liquidità era salito a 2,7 miliardi di euro. Nell’intero esercizio le attività operative di Pirelli hanno generato cassa per 793,6 milioni di euro, mentre gli investimenti materiali e immateriali (Capex) sono aumentati a 345,6 milioni di euro.

Sulla base dei numeri ottenuti lo scorso anno il management di Pirelli ha fornito i target finanziari per il 2022, un esercizio che sarà caratterizzato da una crescita economica sostenuta, nonostante la situazione attuale dell’emergenza Coronavirus, delle pressioni inflative e dell’inasprimento delle tensioni geopolitiche. Nel dettaglio i vertici prevedono ricavi compresi tra 5,6 e 5,7 miliardi di euro.

Tronchetti Provera stipendio Pirelli – I dati sul 2020 e il 2021

Contestualmente alla diffusione dei risultati finanziari, Pirelli ha pubblicato anche la “Relazione sulla politica in materia di remunerazione e sui compensi corrisposti”. Dal documento emergono i compensi dei dirigenti dell’azienda, dal CdA al collegio sindacale, passando per Direttore Generale, Deputy-CEO e AD dell’azienda.

Tra questi è presente quindi anche il compenso dell’amministratore delegato Marco Tronchetti Provera, anche vice presidente di Pirelli, che nel 2021 ha messo a referto uno stipendio – tra quota fissa, bonus, incentivi e altri benefici un totale di 8.145.047 euro, così suddivisi:

  • Compensi fissi – 2.465.000 euro
  • Bonus e incentivi – 4.909.184 euro
  • Compensi per la partecipazione a comitati – 100.000 euro
  • Benefici non monetari – 670.863 euro

Si tratta di una cifra quasi triplicata rispetto a quella percepita nel 2020. Infatti, nell’esercizio precedente, l’amministratore delegato di Pirelli ha guadagnato nel complesso 2.840.314 euro, che a loro volt sono stati suddivisi come di seguito:

  • Compensi fissi – 2.153.730 euro
  • Compensi per la partecipazione a comitati – 85.382 euro
  • Benefici non monetari – 601.202 euro

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteChampions League, dove vedere Lione-Juventus Women in Tv e in streaming
SuccessivoL’ad del Dortmund: «Dominio Bayern? Spendono 150 mln in più in stipendi»