Russia data fine guerra
Vladimir Putin (Image credit: Depositphotos)

Il parlamento russo ha approvato leggi dure che imporrebbero pene detentive per le persone accusate di diffondere quelle che lo Stato ritiene essere “fake news” sull’esercito o in caso di richiesta di sanzioni contro il Paese.

Le persone condannate per aver diffuso quelle che le autorità considerano false informazioni riguardanti le attività dei militari – scrive Bloomberg – rischiano multe e la reclusione fino a 15 anni in base alla nuova legge, che dovrà essere firmata dal presidente russo Vladimir Putin.

La legge consentirà di punire «molto severamente coloro che hanno mentito e fatto dichiarazioni che screditano le nostre forze armate», non appena entrerà in vigore, ha affermato venerdì Vyacheslav Volodin, presidente della Duma di Stato (la camera bassa dell’Assemblea federale della Federazione Russa).

La nuova legislazione minaccia anche multe e reclusione per aver cercato di «screditare» l’esercito russo, compresi gli appelli a impedirne il dispiegamento in «difesa degli interessi della Federazione Russa». Anche le persone che fanno appello per unirsi alle proteste rischiano multe. I legislatori hanno infine approvato un’aggiunta al codice penale che vieta le richieste di sanzioni contro la Russia, i suoi cittadini o le sue persone giuridiche con una multa fino a 500.000 rubli o fino a tre anni di carcere.

Image creditDepositphotos

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

PrecedenteNuova Tv digitale: cosa cambia per i canali dall’8 marzo
SuccessivoSerie A, Inter-Salernitana in streaming: dove vedere la gara in diretta