Fair Play Finanziario settlement agreement
Uefa Logo (Photo credit should read FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images)

Il presidente UEFA, Aleksander Ceferin, ha annunciato oggi che ai tifosi delle squadre partecipanti alle finali delle competizioni UEFA per club di quest’anno verrà offerto un numero considerevole di biglietti gratuiti per queste partite per ringraziarli e ripagarli del loro supporto al calcio europeo durante la crisi dovuta all’emergenza Coronavirus.

I tifosi dei club finalisti riceveranno dei biglietti gratuiti ripartiti come segue:

  • UEFA Champions League: 10.000 biglietti gratuiti (5.000 biglietti a squadra)
  • UEFA Europa League: 8.000 biglietti gratuiti (4.000 biglietti a squadra)
  • UEFA Europa Conference League: 6.000 biglietti gratuiti (3.000 biglietti a squadra)
  • UEFA Women’s Champions League: 6.000 biglietti gratuiti (3.000 biglietti a squadra)

Ciascuna squadra finalista potrà utilizzare questi biglietti gratuiti per premiare i propri tifosi più fedeli (ovvero chi è abbonato da più tempo, chi ha assistito al maggior numero di partite in trasferta, ecc.), ma questi biglietti non potranno essere dati a sponsor, partner o dirigenti del club.

Inoltre, la UEFA ha anche deciso di mantenere invariati il prezzo dei biglietti della categoria 4 (70€) e della categoria 3 (180€) per le prossime tre finali della UEFA Champions League, ovvero 2022, 2023 e 2024, rimanendo in linea con i prezzi in vigore dal 2020.

La UEFA – si legge in una nota – è pienamente consapevole dell’attuale situazione inflazionistica, in particolare per quanto riguarda i prezzi dei biglietti degli eventi sportivi che hanno visto un significativo aumento negli ultimi anni. Decidendo di bloccare questi prezzi per almeno tre stagioni per queste partite prestigiose, la UEFA vuole inviare un segnale forte ai tifosi, garantendo così che la partecipazione a questi eventi sia alla portata di tutti.

La UEFA sosterrà tutti i costi relativi a questa iniziativa eccezionale che non avrà alcun impatto sulla redistribuzione finanziaria ai club che riceveranno tutte le somme previste. Commentando questa novità, Ceferin ha spiegato il perchè della scelta.

«I tifosi sono la linfa vitale del calcio. Per questo motivo abbiamo pensato che sarebbe stato un bel modo per ringraziarli di aver sopportato questi ultimi due anni senza fare mai mancare il loro supporto alle proprie squadre anche quando erano lontani dagli stadi. I tifosi sono parte integrante della crescita del calcio e noi dobbiamo impegnarci a garantire che i tifosi possano vivere i momenti storici delle loro amate squadre a prezzi accessibili».

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

PrecedenteAccordo Sky-NBCUniversal: Peacock sbarca sulla pay-tv
SuccessivoGenoa: 777 Partners sul Red Star Parigi, società di Rimet