squalifica Coppa Italia vale in campionato
Il trofeo della Coppa Italia (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

Squalifica Coppa Italia vale in campionato? Come funziona il regolamento di Coppa Italia in merito a un’eventuale squalifica o ai diffidati? A livello di regolamento, ecco quando un calciatore espulso in Coppa Italia (o diffidato in campionato) sconterà la sua squalifica. Per analizzare la situazione, partiamo da quello che spiega Il Codice di Giustizia Sportiva della FIGC, precisamente all’articolo 21 comma 1, e all’articolo 19 comma 5 e 6.

Squalifica Coppa Italia vale in campionato? Il regolamento

L’articolo 21 (Esecuzione della sanzione della squalifica di calciatori e tecnici) al comma 1 spiega che:

  • Le sanzioni che comportano la squalifica di calciatori e tecnici devono essere scontate a partire dal giorno successivo a quello di pubblicazione della decisione

L’articolo 19 (Esecuzione delle sanzioni) aggiunge poi, nei commi 5 e 6:

  • Per le gare di Coppa Italia […] i tesserati incorrono in una giornata di squalifica ogni due ammonizioni inflitte dall’organo di giustizia sportiva.
  • Le medesime sanzioni inflitte in relazione a gare diverse da quelle di Coppa Italia […] si scontano nelle gare dell’attività ufficiale diversa dalla Coppa Italia.

Squalifica Coppa Italia vale in campionato? Le norme

In sostanza, quindi, le squalifiche che i giocatori ricevono in Coppa Italia valgono solamente in campionato: il Codice di Giustizia Sportiva della FIGC, infatti, spiega chiaramente come le gare di Coppa Italia, seppur organizzate dalle stesse leghe che organizzano i campionati (la Lega Serie A organizza sia il campionato che il torneo), vengano considerate partite a parte rispetto ai singoli campionati per quanto riguarda le squalifiche, motivo per cui se un giocatore dovesse venire espulso in Coppa Italia dovrà scontare la sua squalifica nella giornata successiva del torneo (anche, eventualmente, nella stagione seguente nel caso in cui la squadra sia eliminata).