Joao Pedro convocabile
(Foto: Enrico Locci/Getty Images)

Joao Pedro è finalmente convocabile da Roberto Mancini. Lunedì 4 gennaio – scrive La Gazzetta dello Sport – la FIFA ha comunicato alla FIGC di aver accettato la richiesta di cambio di federazione per l’attaccante del Cagliari: nel suo curriculum c’erano alcune presenze con l’Under 17 brasiliana, ma da oggi potrà essere d’aiuto alla Nazionale.

Joao Pedro, 29 anni, ha acquistato da tempo la cittadinanza italiana e ora è eleggibile per il CT della Nazionale, che aveva in mente di conoscerlo allo stage previsto a fine gennaio (ma con gli effetti dell’emergenza Covid è ancora difficile fare previsioni) e, in caso di necessità, di convocarlo per i playoff che potrebbero condurre – si spera – l’Italia a Qatar 2022.

Mancini ha già a disposizione altri italo-brasiliani: Jorginho (campione d’Europa anche con il Chelsea), il laterale Emerson Palmieri e il centrale dell’Atalanta Toloi (anche lui convocato in extremis per EURO 2020). Il tecnico potrebbe così avere a disposizione una nuova freccia al suo arco, per un’Italia che ha sicuramente più difficoltà in attacco rispetto agli altri reparti.

Joao Pedro è un titolare fisso e un simbolo del Cagliari, e negli ultimi anni ha dimostrato di essere di essere diventato particolarmente prolifico. Nel 2019/20 e nel 2020/21 ha raggiunto la doppia cifra di gol, cosa che dovrebbe succedere anche quest’anno (le reti sono 9 in campionato), per un totale di 289 presenze e 82 gol in tutte le competizioni dall’inizio della sua avventura in Sardegna.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI