Arsenal-Manchester City in streaming
Pep Guardiola (Photo Michael Baucher /Panoramic/insidefoto)

Come da tradizione, la Premier League procede a un ritmo incessante in questo periodo e propone una sfida che si preannuncia interessante per l’alta classifica, Arsenal-Manchester City, valida per la 21esima giornata.

Entrambe le squadre stanno vivendo un buon momento di forma, anche se riuscire a fermare la formazione di Pep Guardiola sembra essere davvero un’impresa ardua.

I padroni di casa sono reduci dal successo per 5-0 contro il Norwich, arrivato quattro vittorie consecutive in campionato che hanno proiettato i londinesi al quarto posto solitario in classifica. I “Citizens”, invece, vogliono confermarsi in vetta.

Arsenal-Manchester City in streaming – Come vedere la gara in Tv

Il fischio d’inizio di Arsenal-Manchester City è in programma oggi, sabato 1° gennaio, alle ore 13.30. La sfida sarà trasmessa in esclusiva da Sky, che detiene i diritti del massimo campionato inglese: per seguirla sarà necessario sintonizzarsi sui canali Sky Sport Uno (201 del satellite), Sky Sport Football (203 del satellite), Sky Sport 4K (213 del satellite).

In alternativa, gli abbonati alla pay Tv che avessero difficoltà a stare davanti al piccolo schermo possono sfruttare Sky Go, il servizio che consente di replicare i contenuti compresi nel proprio abbonamento su PC, smartphone e tablet senza alcun costo aggiuntivo.

Tra le opzioni a cui ricorrere c’è anche Now, il servizio streaming on demand di Sky: una volta acquistato il pacchetto ‘Sport’ sarà possibile seguire la diretta del match dell’Emirates.

Arsenal-Manchester City in streaming – Le formazioni probabili

Questi i due undici che dovrebbero essere schierati dal primo minuto dai due allenatori:

ARSENAL (4-2-3-1): Ramsdale; White, Holding, Gabriel, Tierney; Thomas, Xhaka; Saka, Odegaard, Martinelli; Lacazette. All. Arteta.

MANCHESTER CITY (4-3-3): Ederson; Cancelo, Dias, Laporte, Zinchenko; De Bruyne, Fernandinho, Gundogan; Mahrez, Sterling, Bernardo Silva. All. Guardiola.