Pardo nuovo ruolo DAZN
(Foto: Gabriele Maltinti/Getty Images, via Onefootball)

TIM è pronta a rivedere l’accordo con DAZN. La compagnia telefonica – scrive Il Sole 24 Ore – starebbe preparando una nuova proposta in vista del prossimo CdA del 17 dicembre. Stando al quotidiano, si sta stringendo il cerchio attorno alla proposta definitiva che poi sarà al centro delle trattative fra l’azienda e la piattaforma di sport in streaming.

TIM sconto DAZN – I dettagli della proposta

I risultati non sono quelli sperati e il minimo garantito da 340 milioni a stagione è stato giudicato da rivedere nelle ultime settimane. Due le possibilità: un’intesa fra le parti o uno scontro a carte bollate. Nel primo caso, stando al Sole 24 Ore, si potrebbe passare attraverso uno sconto immediato sul minimo garantito fra i 60 e gli 80 milioni di euro a stagione.

Una cifra considerata valida contropartita per alcune questioni che avrebbero impattato sui numeri complessivi di un’operazione che finora non ha dato i risultati sperati. Secondo i calcoli fatti in TIM, in particolare, i risultati sotto le aspettative sarebbero stati determinati dai problemi di trasmissione avuti da DAZN nelle prime giornate di campionato. Il risultato sarebbe visibile in un “tasso di abbandono” aumentato.

TIM sconto DAZN – Il problema della “concurrency”

Inoltre, secondo TIM, a generare un impatto negativo sarebbe stata anche la scelta di DAZN di garantire ai propri clienti la “concurrency”. La visione contemporanea di contenuti sportivi su un unico account ma essendo situati in luoghi differenti, consentita da DAZN, ha senz’altro portato a un sacrificio nei numeri. Va comunque considerato che questa opzione ha rappresentato anche una motivazione d’acquisto importante in un contesto di cambiamento sia dell’operatore di riferimento e della modalità di fruizione: lo streaming.

La stessa DAZN, infatti, ha considerato la concurrency come una pratica che contribuisce in maniera decisiva al 20% di media di utilizzi fraudolenti riscontrati dalla piattaforma. Non a caso è stata all’origine della decisione, sulla quale l’OTT ha poi fatto dietrofront, di mettere fine alla pratica. Considerando gli 1,9 milioni di abbonati DAZN a fine settembre si parlerebbe almeno di 4-500mila abbonamenti mancanti all’appello.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI