(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Inter e Milan devono «convincere i nostalgici» del vecchio stadio o «chi è contrario all’idea» di abbatterlo: è questo il pensiero del sindaco di Milano Beppe Sala, riportato da Repubblica, sulla questione del nuovo stadio del capoluogo lombardo.

È «con i club più che con me che dovranno parlare. Su San Siro ho fatto la mia parte. Non ho ravvisato motivi per non concedere il pubblico interesse, quindi adesso devono essere anche un po’ le squadre a convincere quella parte di città ancora sulle barricate» ha continuato il sindaco.

Sul tema erano tornati ieri anche il presidente rossonero Paolo Scaroni e l’amministratore delegato nerazzurro Alessandro Antonello. Il messaggio congiunto è stato chiaro: abbattere San Siro non è speculazione edilizia, il nuovo stadio è un’esigenza primaria e anche quest’ultimo potrà diventare iconico come il vecchio. «Ristrutturarlo non garantirebbe gli stessi standard di qualità e capienza» sottolineano i dirigenti, rassicurando che «continueranno a esserci posti popolari» per tranquillizzare sulle paure di un rialzo eccessivo del costo dei biglietti.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi