Dazn esclusiva Serie A
(Foto: Nicol Campo, via Onefootball)

Dopo le indiscrezioni sulla possibilità che DAZN limiti la visione delle partite di calcio della Serie A, di cui la piattaforma detiene i diritti in esclusiva, ad un solo device per abbonamento (in riferimento alla visione contemporanea) Audiconsum è tornata all’attacco per chiedere un intervento delle autorità.

L’associazione a tutela dei diritti dei consumatori ha elencato una serie di disservizi della piattaforma di sport in streaming, dalle difficoltà di trasmissione – ora in calo –, all’assenza di un servizio clienti telefonico e passando per la qualità video (anche se il Full HD è in arrivo).

«Concedere l’esclusività dell’evento sportivo più popolare in Italia ad un solo operatore – ha sottolineato la piattaforma di sport in streaming in un comunicato ufficiale – ha creato di fatto un monopolio».

Per questi motivi, e sulla base di quelle che Audiconsum indica le richieste dei consumatori, «l’associazione chiede da oltre tre mesi, ed in particolare ad Agcom di:

  • estendere il già esistente accordo per bar e ristoranti che permette la visione di tutte le partite del campionato anche in 4k su piattaforma satellitare anche ai consumatori;
  • verificare tutte le condizioni di contratto previste da DAZN, comprese quelle per le ricaricabili, e farle modificare nelle parti che non garantiscono i diritti del consumatore come: l’istituzione del servizio clienti telefonico, le modalità di reclamo e recesso e la partecipazione alle conciliazioni
  • analizzare le modalità che DAZN prevede per le aree a bassa connessione con sistemi che garantiscano l’inclusione dei cittadini senza elevare i costi;
  • intervenire e regolamentare le modifiche unilaterali».

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni