Elkann scommette criptovalute
John Elkann (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

Da Arnault a Del Vecchio passando per Elkann e Giovanni Ferrero, sono dozzine gli imprenditori più ricchi del mondo nella classifica di Forbes (inclusi due dei 20 più ricchi) che fanno affari attraverso società con sede in Lussemburgo, secondo quanto riportato dalla stessa rivista statunitense. Che è andata più a fondo nel registro dei titolari effettivi del paese, tra i principali stati offshore a livello mondiale.

Forbes nel suo reportage racconta due modi comuni in cui i miliardari hanno utilizzato le holding lussemburghesi per investire in attività altrove. Alcuni, come Arnault e il magnate della moda spagnolo Amancio Ortega, detengono azioni pubbliche, società private o immobili attraverso holding lussemburghesi, sfruttando potenzialmente l’esenzione dall’imposta sui dividendi del Lussemburgo. Altri, come il barone russo dei metalli Mikhail Prokhorov e John Elkann, detengono attività più piccole come hotel o aziende private attraverso società lussemburghesi, a volte liquidandole (esentasse) dopo aver incassato il loro investimento.

I principali miliardari con attività in Lussemburgo:

  • Oltre a 1,6 miliardi di dollari di attività detenute in entità con sede in Lussemburgo, Bernard Arnault possiede una quota del 28% precedentemente non dichiarata in L Catterton, una società di private equity che sostiene insieme a LVMH dal 2016. L Catterton gestisce 30 miliardi di attività, comprese le partecipazioni nei marchi di fitness Equinox e iFIT, il produttore tedesco di sandali Birkenstock e circa $ 460 milioni di investimenti immobiliari attraverso L Catterton Real Estate con sede in Lussemburgo. Forbes stima che la partecipazione personale di Arnault in L Catterton valga circa $ 380 milioni.
  • Amancio Ortega, cofondatore della catena di vendita al dettaglio spagnola Zara e della sua controllante, la società di fast fashion Inditex, possiede 3,7 miliardi di dollari di proprietà immobiliari nel Regno Unito attraverso due società con sede in Lussemburgo, Adelphi Property S.a.r.l. (detenuta da Ortega al 99,99%) e Hills Place S.a.r.l. (99,7% di proprietà di Ortega).
  • Giovanni Ferrero, la persona più ricca d’Italia, possiede il 75% dell’omonimo impero dolciario di famiglia con sede in Lussemburgo, Ferrero International S.A., una partecipazione del valore stimato di 32 miliardi. Possiede anche entità con sede in Lussemburgo, tra cui il fondo di investimento privato della famiglia, Teseo Capital, che detieme oltre 23 miliardi di dollari in investimenti in società private, immobili, azioni, obbligazioni e altri beni in paesi tra cui Australia, Cile e Sud Africa. I Ferrero hanno anche un family office con sede a Monaco, Fedesa, con un ufficio di ricerca a Singapore.
  • Leonardo Del Vecchio, la seconda persona più ricca d’Italia, detiene la maggior parte del patrimonio netto suo e della sua famiglia, oltre 37 miliardi di dollari in azioni pubbliche, tra cui il gigante degli occhiali EssilorLuxottica, la banca d’affari italiana Mediobanca e il fondo immobiliare francese Covivio, attraverso la lussemburghese Delfin Sarl. Forbes ha scoperto che Delfin possiede anche almeno 60 milioni in altri beni, tra cui immobili sulla Costa Azzurra e in Lussemburgo, un porto turistico per yacht di lusso sulla costa adriatica italiana e un jet Gulfstream G650 da 48 milioni che noleggia alla compagnia aerea charter privata Global Jet. Forbes ha anche calcolato che Del Vecchio ha guadagnato almeno 5 miliardi di dividendi da azioni pubbliche attraverso Delfin negli ultimi dieci anni. L’Italia tassa i dividendi a un’aliquota minima del 26% e la Francia al 30%, il che significa che Del Vecchio avrebbe potuto risparmiare quasi $ 1 miliardo di tasse raccogliendo dividendi in Lussemburgo e reinvestirli;
  • La miliardaria francese Carrie Perrodo, che ha ereditato la compagnia petrolifera Perenco del suo defunto marito Hubert dopo la sua morte nel 2006, possiede gli imponenti investimenti vinicoli della sua famiglia attraverso holding registrate in Lussemburgo.

Altri miliardari usano il Lussemburgo con più parsimonia, fondando holding per investire in un hotel di lusso o prendere una piccola quota in una società privata. Il Lussemburgo non tassa i proventi della liquidazione della holding e anche le sue plusvalenze sono esenti da imposta purché detenga almeno una quota del 10% nella società o azioni del valore di 7 milioni per almeno 12 mesi, ovvero qualsiasi miliardario che venda un asset e poi liquida la società che lo possedeva potrebbe arrivare a mantenere il bottino esentasse. Forbes ha trovato diverse proprietà immobiliari di lusso e investimenti privati ​​precedentemente non dichiarati di proprietà di miliardari attraverso entità lussemburghesi. Questi includono:

  • John Elkann, numero uno di Exor (la holding della famiglia Agnelli-Elkann) e del gruppo Stellantis, ha investito nella compagnia aerea di elicotteri Monacair con sede a Monaco attraverso il Lussemburgo. Deteneva una partecipazione del 25% in Eola Luxembourg Sarl, che a sua volta possedeva metà di Monacair, fino a quando lui e i suoi soci in affari, tre membri della famiglia reale di Monaco, hanno venduto le loro partecipazioni in Eola nel 2018 per circa $ 1 milione e hanno liquidato la società un anno dopo;
  • Il miliardario farmaceutico russo Viktor Kharitonin possiede l’hotel a 4 stelle Lajadira a Cortina D’Ampezzo (del valore di 27 milioni di dollari nel 2020) attraverso la lussemburghese Mountain Resorts S.A.;
  • Il miliardario russo Mikhail Prokhorov, ex comproprietario dei Brooklyn Nets NBA, possedeva due entità in Lussemburgo (attraverso una società con sede a Cipro chiamata Flister Limited) che insieme detenevano proprietà immobiliari per un valore di circa $ 2,2 milioni a Gaillard, una piccola città sulla costa francese -confine svizzero vicino a Ginevra; ha sciolto entrambe le società nel dicembre 2020.
  • I cinque figli del miliardario americano di private equity David Bonderman possiedono la lussemburghese Irenne S.a.r.l attraverso Lucayan Partners L.P., una società in accomandita con sede in Texas e registrata nel Delaware.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni